La festa delle lanterne, è il doodle di oggi – Metropolitan Magazine




Oggi Google dedica il suo doodle per ricordare la festa delle lanterne. Con questa si chiude il ciclo delle feste legate al capodanno cinese, tanto che è chiamata anche “piccolo capodanno“. Solitamente si svolge in notturna ed è dedicata ai bambini ma non solo. Particolarmente apprezzata e seguita dalla popolazione di Taiwan rappresenta un modo per festeggiare l’anno appena passato e salutare il nuovo. Spesso sulle tante lanterne di carta di riso, illuminate al loro interno con una candela, si incidono frasi di speranza e desideri.

Tra le tante caratteristiche legate alle lanterne c’è anche l’usanza di arricchirle e personalizzarle. Molte vengono decorate con disegni di panda, di gatti, con rappresentazioni di scene mitologiche, animali di vario genere e piante. A questa tradizione si aggiunge anche quella di consumare precise preparazioni culinarie. Tra queste senza dubbi c’è lo “yuánxiāo“, un dessert composto da gnocchi di riso con un ripieno dolce. La forma arrotondata simboleggia la pienezza, la famiglia riunita e la soddisfazione dei bisogni.

Leggi anche:  Ecco perché non riusciamo a far crescere le piante e i trucchetti per avere un orto e un giardino sempre pieni di fiori e frutti

Festa delle lanterne   photo credit: siviaggia.it
Festa delle lanterne photo credit: siviaggia.it

La festa delle lanterne, le origini

Durante il giorno si organizzano esibizioni artistiche: danza del leone, del drago, della barca, danza dei tamburelli e camminata sui trampoli. In serata poi oltre alle lanterne si possono ammirare i fuochi d’artificio. Le leggende sull’origine di questa festa sono molte e si sono succedute nel tempo. Una tra le più diffuse racconta che gli agricoltori di montagna nell’antica Taiwan liberarono lanterne galleggianti nel cielo come un modo per rassicurare i loro familiari che erano sani e salvi. Un’altra invece racconta di un dio adirato che minacciava di incendiare la capitale il quindicesimo giorno del primo mese lunare. L’idea degli abitanti fu quella di appendere lanterne rosse a tutte le porte dando l’illusione al dio di una città già in fiamme e dissuaderlo dall’intento.

Leggi anche:  ora una cabina di regia»- Corriere.it

Nella versione più popolare, la minaccia divina era una beffa orchestrata da un consigliere imperiale di buon cuore per permettere a una servetta di palazzo di uscire e rivedere la famiglia per una notte. Il Festival delle Lanterne resa ufficiale nel 1990 dal governo taiwanese, ebbe origine come un’idea per onorare il folklore locale che è intrecciato nella storia della nazione. La prima iterazione del festival si è tenuta solo a Taipei. Da allora è cresciuta in termini di popolarità e ora è celebrata con installazioni artistiche illuminanti in tutta la nazione insulare e in tutto il mondo.

di Loretta Meloni

Immagine di copertina (Festa delle lanterne) photo credit: viviamotaiwan.com

Facebook

Instagram

Twitter



Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le notizie di attualità, serie tv, stasera in tv. Nel nostro sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicate tutte le notizie di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter riunire e cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook