Notizie H24

Scopri tutti gli aggiornamenti e le notizie del giorno in tempo reale!

La lista dell’altro Salvini esclusa dalle Regionali: ricorso al Tar

Condividi Tramite:


L’Ufficio elettorale della corte di appello di Firenze ha escluso dalle elezioni Regionali la lista «Patto per la Toscana – Roberto Salvini Presidente», che sostiene la candidatura a governatore del consigliere regionale uscente Roberto Salvini, omonimo nel cognome del leader della Lega Matteo Salvini. Ora la lista annuncia ricorso al Tar per farsi ammettere alle elezioni in Toscana. Nelle sue verifiche l’ufficio della Corte di Appello, secondo quanto appreso, ha ritenuto «confondibile» per gli elettori il simbolo presentato dalla lista per Roberto Salvini, invitando i promotori a modificarlo. Tuttavia, spiega la stessa lista per Roberto Salvini, l’ufficio «ha respinto il nostro ricorso» e «stiamo preparando il ricorso al Tar». «Hanno bocciato il nostro simbolo, perché il nostro candidato presidente si chiama Roberto Salvini», si afferma dalla lista dell’«omonimo». «Non ci arrendiamo, perché confidiamo nella legge e nei precedenti. La politica non è l’alta moda, dove i nomi diventano prodotti. I candidati toscani che si chiamano Salvini sono persone in carne e ossa, i cui diritti costituzionali sono inviolabili». Il ricorso al Tar che si appresta a presentare la lista «Patto per la Toscana – Roberto Salvini Presidente», esclusa dalla corte di appello di Firenze dalle Regionali del 20 e 21 settembre, «congela» le attività dell’ufficio elettorale della Regione Toscana che sta aspettando liste e candidati ammessi al voto per andare avanti nella sua procedura organizzativa. L’ufficio elettorale della Regione Toscana, secondo quanto si apprende, deve aspettare l’esito del ricorso per continuare nei suoi compiti organizzativi. Tra questi adempimenti, vengono segnalati, tra gli altri, il sorteggio dei simboli delle liste per stabilire la posizione, cioè l’ordine in cui andranno a comparire sulla scheda elettorale. Ma c’è anche un problema di tipografie: finché non sarà chiarito cosa stampare sulla scheda, l’ufficio elettorale della Regione non può dare il via alla stampa alle ditte incaricate. Secondo quanto appreso la lista è stata esclusa perché il simbolo presentato, per come è, confonderebbe gli elettori a causa dell’omonimia del cognome di Roberto Salvini, consigliere regionale uscente già nel gruppo del Carroccio, con quello del segretario della Lega Matteo Salvini.

29 agosto 2020 | 22:14

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Fonte




Potrebbe interessarti anche...