La truffa del Si: ecco come rubano i vostri soldi

Condividi articolo tramite:


Le truffe telefoniche sono tantissime e, purtroppo, numerose sono anche le vittime che cadono nella trappola dei cyber criminali. Se sei qui, significa che vuoi saperne qualcosa di più e che, in particolare, hai sentito parlare della truffa del sì. Di cosa si tratta? Come fanno i criminali a rubare i soldi? Scopriamolo assieme nelle possime righe di questo articolo.

DAL NOSTRO NETWORK:



Truffa del sì: come funziona?

La truffa del sì è un meccanismo ingegnoso e insospettabile. Le vittime vengono contattate da un call center che, attraverso domande mirate che nulla hanno a che fare con l’attivazione di un contratto, portano la persona a pronunciare la parola “Sì”. Tra le domande più frequenti rientra quella che chiede la conferma del proprio nome.

La parola “sì” pronunciata dall’ignara vittima, tramite programmi ad hoc viene isolata dal contesto e successivamente utilizzata per confermare l’attivazione di contratti luce-gas. Le associazioni che si occupano della tutela dei consumatori, in questi mesi stanno registrando un aumento notevole dei casi di questa truffa. Il motivo, a detta degli esperti, sarebbe legato alla fine dell’epopea del mercato tutelato dell’energia.

Leggi Anche |  É sempre mezzogiorno”: le ricette del 29 marzo 2021

In questo contesto, che vedrà una svolta nel 2022, sono numerosi gli operatori che, ricorrendo anche a mezzi illeciti come quelli elencati sopra. Considerare la portata del cambiamento al quale si andrà incontro a inizio 2022 è cruciale. Da quella data in poi, infatti, i consumatori non avranno più a che fare con prezzi calmierati e, di fatto, per gli operatori si aprirà un terreno di concorrenza estremamente agguerrita.

Come difendersi

A questo punto, è naturale chiedersi come difendersi dalla truffa del sì che, come abbiamo appena visto, è estremamente comune. Prima di tutto, è opportuno non fornire mai i dati anagrafici. Ancora più importante è non comunicare mai via telefono il POD e il PDR, ossia i codici che identificano il singolo impianto che eroga energia elettrica o il gas.

Leggi Anche |  Oroscopo Paolo Fox - domani giovedì 10 dicembre 2020 - Previsioni per Sagittario, Capricorno, Acquario e Pesci

Da non dimenticare è anche il fatto di non comunicare mai via telefono il codice fiscale. Ricordiamo infatti che si tratta di un dato di natura sensibile. Lo stesso vale per l’IBAN e per il numero di conto corrente.

Chiaro è che non bisogna assolutamente pronunciare la parola “sì”. Concludiamo rammentando che, se si cade vittime di questa truffa, è necessario inviare tempestivamente al fornitore una raccomandata in cui si disconosce ufficialmente il contratto. Ovviamente è necessario avvertire subito la Polizia Postale e denunciare il fatto.

Fonte e diritti articolo

Sei il proprietario di questo articolo e vuoi che venga rimosso? Contattaci sulla nostra Pagina Facebook.

Leggi Anche |  Grand Hotel prima puntata in replica

Notizie h24 è un portale gratuito di notizie in tempo reale, nel sito puoi trovare tutte le notizie più importanti del giorno. Gran parte delle notizie pubblicate tramite un processo automatico sono prelevate da giornali online e siti verificati. Lo scopo di Notizie H24 è quello di avere una raccolta unica di tutte le notizie più importanti del giorno, così da poter dare più informazioni possibili al lettore in modo semplice. Le pubblicità presenti nel portale ci permettono di mantenere attivo il servizio.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Condividi articolo tramite: