L’Asl eroga un bonus 2022 per andare dal dentista. Ecco a chi spettano le cure gratuite

Non nuovissimo in realtà ma certamente nuovo per tanti, dal momento che il cosiddetto bonus 2022 per il dentista è tra i meno conosciuti per la maggior parte delle persone.

In realtà il termine bonus è improprio e questo per un motivo che va chiarito subito. Nel periodo di emergenza pandemica, il Movimento 5 Stelle chiese a gran voce di inserire nel mega pacchetto di bonus governativi, anche quello per le spese mediche del dentista. 

La proposta consisteva in un bonus 500€ da erogare a cittadini con Isee al di sotto di 25.000€. Ebbene, il “bonus dentista” è rimasto dunque nella mente delle persone che ancora lo chiamano così, ma in realtà non è mai stato approvato e non esiste.

Ci sono però alcune categorie di persone che hanno diritto a prestazioni gratuite presso il dentista, ad esenzioni o detrazioni sulle cure. Tali agevolazioni rimangono però spesso nell’ombra, sarà per il fatto che da sempre siamo abituati all’idea che, per andare dal dentista, “ci vogliono un sacco di soldi” e quindi in tanti neppure si informano.

I conti di queste visite specialistiche restano salati per la maggior parte della popolazione ma è bene sapere che comunque alcune spese dentistiche non sono a pagamento. 

Non resta che scoprire per chi.

Ecco tutti i dettagli, qui a seguire nell’articolo.

Bonus 2022 per il dentista: ecco a chi spettano le cure gratuite

Da sempre, il sistema delle agevolazioni economiche e dei bonus (soprattutto nel corso di questi due anni di pandemia), prende come punto di riferimento, ai fini dell’erogazione, il reddito basso.

A dirla tutta, una delle proposte degli anni addietro, risalente al 2018, riguarda anche l’istituzione di un dentista sociale, convenzionato con il sistema sanitario nazionale e che applica tariffe ridotte ai più bisognosi. Anche questa figura, ad oggi, non esiste.

Non resta dunque che informarsi su quelle che sono le agevolazioni comunque disponibili, per quanto si tratti di una cerchia ristretta di persone.

Per ottenere le cure gratuite dal dentista non è prevista una soglia di reddito di esenzione.

Solo a livello locale, è possibile informarsi di eventuali agevolazioni per Isee basso, come riportiamo nel paragrafo conclusivo dell’articolo.

Leggi anche:  Dodici assunzioni al Centro per l'Impiego di Vercelli

Però c’è da dire anche che, chi percepisce il reddito di cittadinanza, può pagare il dentista con questo sussidio. Quindi, le categorie di persone con reddito basso che hanno diritto al reddito di cittadinanza, possono usufruire del contributo statale per pagare le spese mediche.

A oggi, il sistema sanitario nazionale prevede due tipologie di esenzione dal pagamento di alcune cure dentistiche:

  • hanno diritto alla prestazione gratuita soggetti in età evolutiva per programmi di tutela della salute odontoiatrica (0-14 anni)
  • le agevolazioni economiche spettano a categorie di persone definite in condizioni di vulnerabilità. 

Vediamo nel dettaglio quali sono le prestazioni di cui il Ssn prevede di potersi fare carico, a vantaggio di queste categorie di persone.

Leggi anche:  Truffa col reddito di cittadinanza, 117 denunciati a Cefalù: tra loro anche piccoli imprenditori e pregiudicati

Bonus 2022 per il dentista: quali sono le prestazioni gratuite previste

Per quanto riguarda bambini e adolescenti, è possibile richiedere all’Asl dei controlli gratuiti presso un dentista convenzionato. 

La logica della misura va nella direzione di prevenire disturbi in fase di sviluppo e di crescita, come ad esempio le malocclusioni che quindi vanno individuate in maniera tempestiva.

È possibile anche ottenere prestazioni gratuite per ciò che riguarda:

  • visite di controllo
  • esami radiologici
  • estrazioni
  • ablazioni del tartaro
  • interventi chirurgici
  • trattamenti ortodontici

Per ciò che riguarda la seconda categoria di soggetti speciali, a cui è possibile dispensare cure gratuite, troviamo le cosiddette persone vulnerabili, da un punto di vista sanitario.

Si tratta di tutti coloro che, non disponendo di una cura presso il dentista, correrebbero il rischio di aggravare le proprie condizioni di salute.

Il riferimento è ad esempio a chi è immunodepresso, in attesa di trapianto o subito dopo l’operazione, in caso di cardiopatie, di patologie oncologiche oppure di emofiliaci e via di seguito.

La prestazione gratuita è garantita anche per diagnosi precoce di patologie neoplastiche del cavo orale. Infine, si accede gratuitamente anche al trattamento immediato delle urgenze odontostomatologiche.

Come richiedere il bonus 2022 per il dentista

A parte i casi appena presi in esame, abbiamo già sottolineato come non sia prevista la gratuità di tutte le prestazioni odontoiatriche, per reddito basso. 

I percettori di reddito di cittadinanza possono utilizzare i soldi ricevuti mensilmente per pagare le spese mediche, ma c’è da aggiungere anche che le amministrazioni locali, in alcuni casi, possono prevedere alcune agevolazioni.

A tal proposito, è doveroso precisare che la situazione non è omogenea sul territorio nazionale, dal momento che la gestione di tale ambito avviene a livello regionale. 

Sono dunque gli enti locali che hanno il compito di chiarire innanzitutto chi sono i cosiddetti soggetti “vulnerabili” di tipo economico e sociale.

Leggi anche:  La Giunta Comunale di Canicattì approva l'istituzione degli "stalli rosa", una speciale agevolazione per le gestanti e i neo genitori.

Per tutti coloro che restano al di fuori di queste casistiche, non resta che la detrazione fiscale al 19% in fase di dichiarazione dei redditi, così come previsto, in linea generale, per tutte le spese mediche affrontate.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook