Lauree, da ingegneria a legge: quali sono le più utili a trovare lavoro (e quelle meno)

Laureati in difficoltà

Giovani laureati ma senza un lavoro o con un lavoro precario. È il destino di una fetta di popolazione che ha investito tempo e risorse nella formazione universitaria senza trovare però uno sbocco lavorativo adeguato. Tanto che l’Italia spicca in negativo per numero di Neet di età compresa tra 25 e 29 anni, che sono passati, complice la pandemia, dal 31,7% del 2020 a 34,6% nel 2021. Quasi il 20% di loro ha una laurea secondo l’Istat. Posti i dati negativi a fare la differenza per un giovane può essere il percorso di studio. In aiuto a chi deve orientarsi tornano utili i dati del report annuale “Education at a Glance 2022” dell’Ocse che inquadra la situazione dei nostri laureati il cui destino (molto spesso) dipende dalla tipologia di titolo conseguita. Secondo l’Ocse il tasso di occupazione di un laureato in ingegneria, ad esempio, è dell’88% contro un 69% di un “dottore” in arte.

Leggi anche:  Noi siamo pronti, e lei Ministro? * Associazione Rurale Italiana

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Fatto in casa per voi

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News