Avellino.  

Sedie a sdraio, asciugamani e materassini per un lido balneare improvvisato a beneficio di chi anche a Ferragosto “la testa per andare al mare non ce l’ha e deve fare i conti con guerra, carovita, disoccupazione e precarieta’”.

E’ la protesta inscenata questa mattina dai disoccupati organizzati napoletani “Movimento di lotta Disoccupati 7 novembre’ in viale Marconi, dinanzi alla sede Rai di Napoli.

Diverse decine di persone si sono date appuntamento simulando un lido balneare in strada. Al centro della protesta la normativa sul reddito di cittadinanza, negato a chi ha riportato una condanna negli ultimi dieci anni. “In questo modo – si sottolinea – si incita a continuare a commettere reati piuttosto che prevedere formazione e lavoro per i disoccupati di lunga durata”.