Le 100 lire con Guglielmo Marconi valgono una fortuna: “pazzesco”

La 100 lire rappresenta ancora oggi uno dei simboli dell’Italia del Novecento, sopratutto quella repubblicana: la 100 lire più conosciuta è diffusa è sicuramente rappresentata dalla variante Minerva, che di fatto è stata coniata per svariati decenni ed utilizzata per circa mezzo secolo, fino alla dismissione dell’intera lira nel 2002. Nonostante la Minerva sia stata la prima 100 lire coniata a partire dal secondo dopoguerra, non è stata l’unica emissione di questo tipo, ma nel corso del tempo la zecca di Roma ha coniato anche altre varianti, sopratutto le commemorative (oltre che le poco apprezzate 100 lire Minerva 2° tipo). Una delle più famose ritrae il volto di Guglielmo Marconi.

Leggi anche:  Michelle Hunziker nel lettone con il suo Trussardi: è boom di commenti

Le 100 lire con Guglielmo Marconi valgono una fortuna: “pazzesco”

Inventore del radiotelegrafo che ha dato vita alla radio, è stato personaggio di spicco, il bolognese Gugliemo Marconi è stato ritratto anche sulla emissione monetaria da 2000 lire. La moneta commemorativa da 100 lire è stata sviluppata nel 1974, in occasione del centenario della sua nascita. Esistono 3 versioni di questa emissione, tutte con il medesimo tipo di raffigurazione: su un lato è presente il volto di Marconi contornato dalla dicitura della Repubblica Italiana, mentre il verso è contraddistinto dall’Antenna della Ricetrasmittente, ossia una delle invenzioni legate al mondo della comunicazione inventate proprio da Marconi, insieme con l’indicazione del centenario 1874-1974 e dal valore effettivo della moneta.

Leggi anche:  Tale e Quale Show torna su Rai 1. Ecco quando andrà in onda

La più comune, realizzata in Acmontial, ossia il medesimo tipo di lega metallica della Minerva, è molto comune ancora oggi (50 milioni di esemplari) e non vale più di 2 euro.

Molto più interessanti le altre due versioni, realizzate invece in argento e sempre in Acmontial.  Queste due sono riconoscibili per la presenza della scritta Prova e possono valere rispettivamente fino a 500 e 350 euro se le condizioni di conservazione sono particolarmente buone. Trovare una di queste due emissioni è sintomo di grande fortuna in quanto la distribuzione è stata molto limitata.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Ristori COVID al commercio, eventi, ambulanti del Veneto

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook