«Le sale chiuse? Un danno colossale»- Corriere.it

Condividi articolo tramite:


Teatri e cinema chiusi. Sipari abbassati, schermi spenti fino al 24 novembre. Attori e maestranze senza lavoro e in serio allarme. Il Covid-19 non colpisce solo le persone ma, in questo caso, anche l’arte, la cultura. Vittoria Puccini e Fabrizio Gifuni si fanno portavoce dell’associazione Unita (Unione nazionale interpreti teatro e audiovisivo) per lanciare un appello alle istituzioni.

Esordisce Vittoria, presidente di Unita: Francamente, mi sarei augurata, da parte del Governo, un ragionamento per non arrivare alla chiusura totale delle sale, teatrali e cinematografiche, che oltretutto, nei mesi successivi al lockdown, hanno seguito scrupolosamente i protocolli per la sicurezza di attori e spettatori: non sono stati luoghi dove contagiarsi era facile. Interviene Fabrizio, consigliere dell’associazione: I dati parlano chiaro, come credo sappiano ormai anche i muri: per quanto riguarda il teatro, nel periodo tra il 15 giugno e il 10 ottobre, con la rappresentazione di 2782 spettacoli seguiti da 347262 spettatori, si verificato un solo contagio. Riprende Vittoria: Ci rendiamo ovviamente conto dell’emergenza e l’ultima cosa che desideriamo che venga messa a rischio la salute di tutti, compresa la nostra. Non a caso, abbiamo messo a disposizione la nostra notoriet anche per divulgare messaggi importanti sulle precauzioni e le misure si sicurezza: mascherine, distanziamento, uso disinfettanti… Misure adottate in maniera molto rigida anche sui set. Dunque, invece della chiusura categorica, l’ultimo Dpcm del 24 ottobre poteva forse adottare un altro genere di restrizioni? Certo! – ribatte Puccini – Per diminuire la mobilit nelle ore serali, che ha stabilito la chiusura anticipata di ristoranti e bar, si poteva dare la possibilit di fare le repliche degli spettacoli e le proiezioni di film nelle ore pomeridiane, come per esempio avvenuto in altri paesi europei.

Leggi Anche |  Sondaggi GF VIP: Francesco Oppini sempre più a rischio eliminazione | Grande Fratello Vip News

Unita un’associazione di categoria, fondata a giugno da oltre 100 interpreti di teatro e dell’audiovisivo, con lo scopo di sostenere e promuovere la centralit del mestiere del’attore, all’interno del panorama artistico e culturale, nonch nella formazione sociale di ogni individuo. Il suo slogan era: Diverse interpretazioni, uguali diritti, ma nelle ultime ore diventato, Noi non siamo tempo libero. Il vostro tempo libero il nostro lavoro. Tuttavia, il lavoro di attori e maestranze stato considerato superfluo. Certo, difficile leggere l’equiparazione con le sale bingo in altro modo… – osserva Gifuni – Noi riteniamo che chiudere le sale, cos come ridurre drasticamente la didattica in presenza nelle scuole, vada a colpire proprio i luoghi dove si forma la coscienza critica della societ, i luoghi del confronto e della conoscenza: un segnale scellerato che viene trasmesso al Paese. Dire, come abbiamo sentito in questi giorni dal ministro Franceschini, che non ci sia stata da parte del mondo della cultura abbastanza contezza della realt, francamente insostenibile. Non siamo lavoratori che battono i piedi per terra per difendere qualcosa che ci stato tolto, al contrario ci siamo dimostrati fra i pi disciplinati e responsabili nell’osservare le regole, nonostante i sacrifici immani, che un numero impressionante di persone legate al nostro settore ha dovuto affrontare, con lavoratori buttati a mare da un giorno all’altro, senza i sussidi necessari. Per questo pensiamo che quest’ultimo provvedimento vada contro ogni logica. I politici frequentano raramente le sale teatrali. Fabrizio: Mi capitato di incontrare personaggi della politica nelle sale, ma non so quanti di loro considerino realmente il mondo dell’arte, del teatro in particolare, come un’esperienza che contribuisca sensibilmente alla vita della comunit, e quanti invece siano convinti che si tratti solo di un modo per impiegare il tempo libero… superfluo, appunto.

Leggi Anche |  Raffaella Mennoia tenerezza infinita | Crescita interiore a Uomini e Donne

L’associazione Unita in quattro mesi ha quintuplicato i suoi iscritti. C’ un patto implicito dietro la nascita di Unita – spiega ancora Gifuni – Prima di tutto mettere insieme attori che, grazie alla loro esperienza professionale, hanno finora avuto pi fortuna e maggiore autonomia economica, con altri che, magari con uguale talento, vivono ancora in condizioni economiche fortemente svantaggiate. In altri termini, i pi forti danno la mano ai pi deboli. Il secondo obiettivo mettere insieme generazioni diverse di artisti Per creare un microcosmo di eccellenza nella trasmissione dell’esperienza. Sottolinea Puccini: Partendo dall’attuale emergenza, intendiamo creare un file rouge tra gli operatori del nostro settore per chiedere di aprire un tavolo di dialogo con le istituzioni: abbiamo validi strumenti da mettere a disposizione non solo adesso, ma anche per il futuro. Insomma, vogliamo partecipare attivamente ed essere ascoltati. Conclude Gifuni: L’ultimo Dpcm un segnale difficile da mandare gi, fa parte di un sistema-pensiero. Ma la nostra iniziativa rinnovare questo sistema, chiedendo un confronto aperto e costruttivo con chi chiamato a prendere delle decisioni. Non stiamo chiedendo elemosine, difendiamo la nostra dignit. Conclude Puccini: Dal confronto che ci auguriamo a breve, ci aspettiamo delle risposte per tutelare i lavoratori in estrema difficolt.

Leggi Anche |  L'aggiornamento next-gen di Fortnite aggiunge "fisica e grafica dinamiche", supporto per le attività su PS5 • Eurogamer.net

2 novembre 2020 (modifica il 2 novembre 2020 | 19:29)

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Fonte e diritti articolo
Sei il proprietario di questo articolo e vuoi che venga rimosso? Contattaci sulla nostra Pagina Facebook.

Notizie h24 è un portale gratuito di notizie in tempo reale, lo scopo del sito è quello di raccogliere tutte le notizie più importanti presenti nel web da tutte le fonti e attestate giornalistiche attendibili e verificate, così da poter dare all’utente più informazioni possibili in modo semplice. Notizie h24 si diffida dalle false notizie, qui vengono pubblicate solamente notizie verificate. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell’informazione indicata al termine di ogni notizia.

Vuoi rimanere sempre aggiornato in tempo reale su ogni notizia pubblicata da notizieh24.eu? puoi trovarci su Google News!

Condividi articolo tramite: