Letta: la minestra riscaldata della patrimoniale per ‘Dare la paghetta’ ai diciottenni. Una norma diseducativa, da repubblica delle banane, …

Letta: la minestra riscaldata della patrimoniale per ‘Dare la paghetta’ ai diciottenni. Una norma diseducativa, da repubblica delle banane, …

 

 

L’unica idea partorita dal centrosinistra a guida Letta è la deludente ripresa di un concetto sballato e sbagliato. tassare i “Grandi patrimoni” con una super imposta di successione,  per dare una dote, cioè una paghetta, ai diciottenni. Una proposta vecchia, da minestra riscaldata, che aveva già fatto ed era stata respinta con pesanti perdite come illogica e dannosa.

Economicamente una bestialità ingiusta. Per essere schematici possiamo dire che :

  • i patrimoni che vuole colpire Letta non sono i grandissimi patrimoni, in mano a società finanziarie e immobiliari con sede spesso all’estero, in mano a Trust o fiduciarie, che quindi non pagheranno mai l’imposta di successione. Ad essere colpiti saranno persone di reddito medio , se non basso, che hanno il difetto di essere oneste e tenere l’immobile, di famiglia intestato in modo personale. Si tassano gli onesti e si esentano i ricchissimi;
  • quando il patrimonio è, come in Italia, per oltre il 50% immobiliare, questo non corrisponde a un reddito. Magari tassiamo una prima casa, o una casa affittata con un contratto vecchio, a canone concordato. Quindi anche in questo caso puniremo dei non ricchi che sono stati corretti. I veri ricchi se ne infischiano.
Leggi anche:  Gas, Gazprom fornisce solo 65% richiesta Eni. Prezzo sale ancora

Solo una persona che vive in una gabbia dorata come Letta, lontana dalla logica della vita comune, può aver fatto una proposta del genere. Inoltre la famosa “Dote” per i diciottenni a cosa serve ? Se bisogna aiutare seriamente i giovani bisogna farlo con avviamento al lavoro, prestiti d’onore, assistenza e semplificazioni per l’avvio dell’attività in proprio, se lo vogliono fare, non con una paghetta che serve solo a dare l’impressione che tutto sia dovuto. Una volta finiti questi soldi che farà Letta, ne darà degli altri? Chi pagherà?

Un serio aiuto per i giovani è una facilitazione nel lavoro, ad esempio sotto forma di decontribuzione o di integrazione al primo stipendio, non la “Paghetta di stato”, finanziata poi da una classe media ormai al limite. La cosa più divertente è vedere i vari “Liberisti” alla Brunetta, Gelmini, Carfagna, fino a ieri nemici giurati del Reddito di Cittadinanza, voler appoggiare una misura che, alla fine, è ben peggiore della misura generale di assistenza sociale. Persone che si dicevano liberali si apprestano a sostenere un partito che vuole paghette e patrimoniali, una scleta comprensibile quando l’unica guida è la sedia da occupare.

Leggi anche:  Concorso Agenzia delle Entrate 2023: per le 4.500 nuove assunzioni basta un solo titolo di studio

 


Telegram
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di Scenari Economici.

⇒ Iscrivetevi subito


Minds

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook