Lo sviluppo da inseguire in un Paese che non fa figli (e rischia di perdere Pil)- Corriere.it

Lo scorso anno siamo scesi sotto la soglia dei 400 mila nati. Ancor pi grave il fatto che nei primi sei mesi del 2022 ci sia stato un altro calo del 2% rispetto allo stesso periodo del 2021. Come sottolinea spesso il presidente dell’Istat Gian Carlo Blangiardo, nel 2070 ci saranno 11 milioni di italiani in meno. E, anche considerando una quota di immigrazione pari a 130 mila persone l’anno, i 36 milioni di italiani in et di lavoro di oggi scenderanno a 25 milioni. Questi pochi numeri sembrano essere ben presenti alla presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, che ha parlato di glaciazione demografica nel suo discorso di richiesta della fiducia.

Flessibilit e pensione

Dovrebbero essere quei numeri a determinare le politiche di un Paese che invecchia e che rischia banalmente di non mantenere i livelli di Pil necessari non solo a fare fronte a un debito elevato, ma anche a garantirsi lo sviluppo. sicuramente una questione di natalit. Ma anche di uno guardo che deve proiettarsi in avanti nel medio e lungo periodo. Il che non significa non agire subito. In un Paese che invecchia, servono maggiori investimenti in Sanit. Si pensi anche all’uscita dal mondo del lavoro. La flessibilit viene oggi intesa come possibilit di lasciare prima l’impiego. Si dovrebbe invece, fatti salvi i lavori gravosi, pensare ad allungare in avanti l’et del ritiro. Si dovrebbe pensare a come i giovani possano e debbano entrare prima nel mondo del lavoro. E si dovrebbe affrontare il tema dell’occupazione femminile che ci vede, in termini percentuali, tra i Paesi pi indietro in Europa come coinvolgimento delle donne.

Leggi anche:  Detto Fatto | Ricetta polpette al sugo alla romana di Ruben Bondì

La silver economy

Senza dimenticare le opportunit che si possono presentare. La silver economy, citt pensate diversamente, la domotica. Quelli che Massimo Livi Bacci, uno dei maggiori demografi mondiali, Linceo, indica come temi di sviluppo per non crogiolarsi nella crisi. Non si tratta di dimenticare le emergenze, a cominciare dai costi dell’energia o da una corsa dei prezzi che pare inarrestabile. Ma di inserirle in un percorso. Che potr essere di aiuto per decidere migliori misure per rispondere alle crisi.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  La Pupa e il Secchione Show: anticipazioni 19 Aprile, Luca Onestini e Alessia Macari

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News