meno carte e meno obblighi- Corriere.it

Regole pi semplici per lo sbarco a Piazza Affari. La Borsa semplifica le regole per la quotazione, riducendo gli obblighi per le societ che vogliono debuttare a Piazza Affari. Il che dovrebbe ridurre il carico di lavoro e i tempi per accedere al mercato. Le modifiche al Regolamento di Borsa Italiana, che entreranno in vigore dal 3 ottobre, riguardano il taglio dei documenti da presentare, le competenze della societ che gestisce Piazza Affari in materia di ammissione e il ruolo e le responsabilit dello sponsor. Borsa Italiana, parte del gruppo Euronext, intende cos rendere pi attrattivo il mercato del nostro Paese.

Si tratta di un obiettivo condiviso anche da Consob, che ha gi eliminato, all’inizio di agosto, l’obbligo di presentare il prospetto informativo anche in italiano, oltre che in inglese. una riforma che porter a risultati importanti per la crescita e la competitivit dell’intero sistema italiano. L’Italia ha un ottimo tessuto imprenditoriale, capitali privati ;e un’efficiente infrastruttura di mercato, ha sottolineato l’amministratore delegato di Borsa Italiana, Fabrizio Testa.

Leggi anche:  Netflix, è rivoluzione: non più solo streaming. Dove sbarca

Il prossimo passo la migrazione dei mercati di Borsa Italiana sulla piattaforma tecnologica di Euronext, prevista per il 2023, da cui si attendono ulteriori benefici al nostro mercato, aumentando la liquidit e la visibilit delle aziende che decidono di quotarsi. Intanto con le nuove regole viene eliminato prima di tutto l’obbligo per le societ che puntano a Piazza Affari di preparare un memorandum sul sistema di controllo di gestione: verr sostituito da una dichiarazione sulla base delle verifiche di un revisore. Tra le carte che non si dovranno pi depositare c’ poi il piano industriale dell’anno in corso e dei due seguenti e il relativo confronto tra i dati previsionali e consuntivi relativi agli ultimi tre esercizi. Con l’effetto indiretto di eliminare le casistiche in presenza delle quali Borsa Italiana pu respingere la domanda di ammissione.

Leggi anche:  Studio Battaglia: le anticipazioni della terza puntata in onda lunedì 28 Marzo

La societ che gestisce Piazza Affari potr comunque decidere di non ammettere un’azienda alla quotazione, a tutela degli investitori, sulla base dei documenti che non vengono toccati e delle interlocuzioni con il listing agent. Cos sar ridenominato lo sponsor, dato che il taglio di tanti documenti modifica il suo ruolo nel processo di ammissione. Tra le carte di cui viene fatta piazza pulita c’ inoltre la relazione sul confronto del sistema di governo societario dell’azienda con le raccomandazioni proposte dal Codice di Autodisciplina delle societ quotate.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Di4ri: quante puntate ha la serie Netflix?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News