Categorie
Attualità

Mps, per la scissione degli npl Bce vuole bond sottoscritti (anche) da privati

Condividi Tramite:


Mps ottiene un via libera condizionato della Bce alla scissione di 8,1 miliardi di npl a favore di Amco, la societ di gestione al 100% del Tesoro. Per procedere, deve trovare capitali. Quanti? Circa 1 miliardo, secondo i rumors circolati gioved sera dopo la nota della banca guidata da Guido Bastianini che riferiva della draft decision Bce, cui Mps non ha replicato. In sostanza la Vigilanza vuole che sia emesso un bond subordinato Tier 2 da 250 milioni ma soprattutto servir anche un bond Tier 1 aggiuntivo, cio pi rischioso in quanto non paga cedole in caso di perdite (e Mps ha dichiarato che sar in rosso fino al 2022).

Caccia agli investitori privati

Chi potr sottoscriverlo? Per il 70%, dice Bce, pu farlo il socio Tesoro, che ha stanziato per questo 1,5 miliardi nel decreto Agosto. Ma serve che almeno il 30% dell’importo (non precisato nella nota di Mps ma dovrebbe essere sui 700-800 milioni) deve essere sottoscritto da investitori privati. E prima della scissione, prevista per dicembre, serviranno tre banche d’affari che confermino che ci sia mercato. Per non impiegare altri soldi pubblici sarebbe pi facile se in poche settimane Mps trovasse un acquirente; il Tesoro ha messo in pista Mediobanca.


Potrebbe interessarti anche...