Muffa, batteri e marciume attaccano i carciofi in piena terra se non irrighiamo e concimiamo correttamente ma attenzione anche a lattughe e cicoria

La coltivazione del carciofo è tanto impegnativa rispetto agli altri ortaggi. I carciofi hanno una stagione vegetativa molto lunga che dura dall’autunno alla primavera. È una pianta perenne che va a riposo all’inizio dell’estate, quindi per pochi mesi. La sua qualità varia a seconda delle zone in cui avviene la coltivazione, che richiede orti grandi. Le carciofaie necessitano di spazio e aria. Il gelo e le malattie sono i nemici principali. Per proteggere le colture sono necessari terreni con una buona acidità e diverse cure preventive. Muffa, batteri e marciume attaccano le piante e per difenderle è necessaria molta attenzione.

Coltivazione primaverile

Possiamo coltivare il carciofo ad aprile tramite la messa a dimora dei carducci, cioè i germogli prelevati dalla pianta madre. Per questo tipo di coltivazione, il pH del terreno ha minore importanza, ciò che conta è la capacità che hanno i germogli di mettere radici. Piantarli è semplice, basta pressare per bene il terreno e irrigare per dare stabilità alla pianta. Il terreno deve comunque essere fertile e se necessario occorre arricchirlo con compost maturo. Il carciofo ha bisogno di spazio, quindi tra una pianta e l’altra è meglio lasciare almeno un metro di distanza. Per avere la moltiplicazione della pianta, il momento cruciale è la radicazione.

Leggi anche:  Cosa dobbiamo aspettarci dalla prima stagione di Panic

È necessario ricorrere a un ormone per talea verde, di cui la pianta dovrà essere coperta dopo l’irrigazione. Questo tipo di coltivazione può essere fatta anche in vaso. I vasi devono essere spaziosi ed è preferibile utilizzare il terriccio universale. L’esposizione non dove essere in pieno sole e per evitare le malattie dobbiamo ricorrere a trattamenti preventivi.

Muffa, batteri e marciume attaccano i carciofi in piena terra se non irrighiamo e concimiamo correttamente ma attenzione anche a lattughe e cicoria

Per fare in modo che le piante non si ammalino, possiamo ricorrere a un trattamento di prevenzione con un macerato ricco di silicio e minerali come l’equiseto. Contro muffa e batteri è un prezioso alleato perché rinforza i tessuti. Non dobbiamo effettuare una irrigazione a spruzzo, ma dobbiamo fare in modo che a bagnarsi sia solo il terreno. La concimazione deve essere misurata soprattutto se utilizziamo prodotti naturali ricchi di potassio, che sono utili per la prolificazione. E dobbiamo stare attenti alle rotazioni. I carciofi potrebbero subire danni se vengono piantati in un terreno in cui l’anno prima sono state coltivate lattughe o cicorie.

Leggi anche:  Questo è il periodo giusto per potare l’olivo, ecco le regole da seguire e gli errori da evitare

La peronospora che colpisce le lattughe è uno dei nemici principali dei carciofi, le cui foglie possono essere colpite e macchiate definitivamente. In seguito si presenta la muffa bianca, soprattutto quando non rispettiamo la distanza giusta tra le file e creiamo una coltivazione troppo fitta. In casi simili, un’intera coltivazione potrebbe andare persa. La prevenzione è fondamentale per tenere alla larga i pericoli che causano l’avvizzimento, la prolificazione tramite i germogli è redditizia ma tutt’altro che semplice.

Lettura consigliata

Scopriamo come pulire i carciofi eliminando il nero dalle mani e rimuovendo la barba interna prima della cottura

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell’autore consultabili QUI»)

Fonte e diritti articolo

Leggi anche:  É sempre mezzogiorno | Ricetta pagnotta rustica di Fulvio Marino

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook