No vax, in corso blitz contro Basta Dittatura

Condividi articolo tramite:

Sono 17 i decreti di perquisizione che la Digos di Torino e la Polizia Postale stanno eseguendo in 16 diverse città italiane contro no vax/ no green pass radicali appartenenti al gruppo Telegram Basta Dittatura. Istigazione a delinquere ed istigazioni a disobbedire alle leggi sono le accuse di cui potrebbero rispondere gli indagati

17 perquisizioni contro i no vax di Basta Dittatura

La Digos di Torino e la Polizia Postale stanno eseguendo perquisizioni in 16 città d’Italia. Tra esse Ancona, Brescia, Cremona, Imperia, Milano, Pesaro Urbino, Pescara, Palermo, Pordenone, Roma, Salerno, Siena, Treviso, Trieste, Torino, Varese. Al momento sono 17 i decreti di perquisizione contro no vax/ no green pass radicali affiliati al canale Telegram Basta Dittatura. Gli indagati potrebbero rispondere di istigazione a delinquere con l’aggravante del ricorso a strumenti telematici e di istigazione a disobbedire le leggi.

Leggi Anche |  Esplosione a Vasto: una bomba carta in centro in Via Murolo in Abruzzo

Questa al momento l’ipotesi accusatoria della Procura della Repubblica di Torino, gruppo terrorismo ed eversione che coordina le operazioni. In campo anche Compartimenti Polizia Postale e delle Digos territoriali con il coordinamento del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni e dalla Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione.

Il gruppo social

Basta Dittatura era diventato il canale social principale i cui i no vax si scambiavano informazioni e organizzavano proteste. Al suo interno anche gravi minacce e insulti nei confronti di Pm, virologi e politici tra cui il premier Draghi. Gli indagati, tra cui estremisti e persone già note per altri reati, in particolare incitavano a prendere le armi e compiere gravi atti contro le cariche istituzionali dello stato e contro chiunque fosse accusato di essere collaborazionista con la “dittatura in atto”. Tra questi anche le persone semplicemente vaccinate accusate di essere schiave del sistema.

Leggi Anche |  Green pass e smart working: obbligo per chi lavora da casa?

Stefano Delle Cave

Adv

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi Anche |  Presentazione della Casa d'accoglienza "Rosario Livatino"

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Condividi articolo tramite: