Non tutti lo sanno ma solo a queste donne l’INPS eroga un Bonus da 400 euro per 12 mesi

BONUS INPS, 
PUBBLICATO:

Tempo stimato di lettura: 6 minuti

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Draghi Mario
Inps
Bonus
Risparmio

L’INPS è da sempre al fianco dei nuclei familiari svantaggiati, ma non solo. Quota parte dei sussidi in circolazione possono essere richiesti anche dalle donne in evidente stato di difficoltà economica. Non tutti, però, sono a conoscenza del fatto che per una cerchia di queste è possibile accedere ad un Bonus di 400 euro erogato dall’INPS per 12 mesi. Scopriamo insieme a chi spetta e come fare per averlo.

L’INPS è da sempre al fianco dei nuclei familiari svantaggiati, ma non solo. Quota parte dei sussidi in circolazione possono essere richiesti anche dalle donne in evidente stato di difficoltà economica. Non tutti, però, sono a conoscenza del fatto che per una cerchia di queste è possibile accedere ad un Bonus di 400 euro erogato dall’INPS per 12 mesi. Il tutto senza ISEE. 

Stiamo parlando di un’agevolazione voluta dal Governo Draghi per venire incontro ad una categoria di cittadine che si trovano ad affrontare una delicata situazione di disagio, non solo economica. 

Nell’elenco delle agevolazioni messe in campo dall’esecutivo per fronteggiare la crisi economica causata dalla pandemia e protratta dalla guerra Russia Ucraina, spunta un contributo rivolto esclusivamente alla fascia di popolazione italiana di sesso femminile.

Un Bonus da 400 euro gestito ed erogato dall’INPS, le cui domande dovranno essere presentate al proprio Comune di residenza senza il bisogno di allegare all’istanza la certificazione ISEE invece necessaria per accedere ad altri sussidi sempre concessi dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale.

Naturalmente, non tutte le donne avranno diritto al Bonus da 400 euro. Scopriamo insieme a chi spetta e quali sono i requisiti da rispettare per presentare domanda al Comune di residenza.

Leggi anche:  L’ufficiale e la spia film stasera in tv 7 gennaio: cast, trama, streaming

Non tutti lo sanno ma solo a queste donne l’INPS eroga un Bonus da 400 euro per 12 mesi

Prima ancora di soffermarci sulla modalità di richiesta, cerchiamo di dare una collocazione al Bonus da 400 euro.

Iniziamo col dire che non si tratta di un’agevolazione di nuova introduzione. 

Il Reddito di Libertà, questo è il nome di battesimo del Bonus in questione, si sostanzia in un assegno mensile dell’importo di 400 euro da corrispondere per 12 mesi alle donne che versano in una particolare situazione personale.

Per le donne vittime di violenza è estremamente complicato abbandonare il tetto familiare per tagliare i ponti da un compagno violento se manca una fonte reddituale in grado di assicurare alla stessa e ad eventuali figli a carico un’esistenza quanto meno dignitosa.

Le donne vittime di violenza sono, quindi, le beneficiarie di questo Bonus da 400 euro erogato dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ma da richiedere al Comune di residenza.

La finalità dell’assegno mensile è chiara: l’INPS cerca di finanziare l’indipendenza economica delle donne vittime di violenza affinché le stesse possano avere il coraggio di denunciare il proprio aguzzino senza temere di rimanere senza un euro in tasca.

Questo spiega come mai il Reddito di Libertà sia stato introdotto dal Governo italiano in piena pandemia, quando il numero di donne vittime di violenza è cresciuto sensibilmente a causa della “segregazione” in casa necessaria per contenere le occasioni di contagio.

Leggi anche:  Bonus 200 euro, chi già chi rischia di doverlo restituire

Ecco i requisiti INPS richiesti alle donne per ottenere il Bonus 400 euro 

Al pari di altri contributi sempre erogati dall’INPS, il Bonus 400 euro spetta ad una platea di ristretta di donne. Nonostante lo scopo del Reddito di Libertà sia quello di aiutare economicamente le vittime di violenza, non tutte avranno diritto al contributo per 12 mesi.

E’ la circolare INPS numero 166/2021 a definire i requisiti da possedere per accedere al contributo. 

La comunicazione pubblicata dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale sciogli ogni dubbio: il Reddito di Libertà si presenta come un sostegno al reddito riconoscibile alle donne vittime di violenza che ne presentano domanda a prescindere all’indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE).

Il requisito da rispettare per ricevere il Bonus 400 euro è uno solo: alle sole donne, madri o meno, che hanno subito delle violenze è data la possibilità di presentare la domanda all’INPS per ricevere mensilmente l’accredito del Bonus per 12 mesi.

Serve solo il certificato dal quale si possa desumere la frequentazione di un centro antiviolenza da parte della donna interessata al sussidio.

Proprio per allargare a più donne possibili la fruizione del sussidio, è stato stabilito che il Reddito di Libertà non sia incompatibile con altre misure sempre erogate dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale.

Tutte le donne percettrici del Reddito di Cittadinanza o disoccupate potranno richiedere il Bonus da 400 euro per 12 mensilità.

Leggi anche:  "Il Movimento 5 Stelle ha regole che sfidano la natura umana"

Come ottenerlo

Ottenere il Bonus 400 euro rivolto alle donne vittime di violenza è abbastanza semplice. Seppur l’erogazione del contributo spetta all’INPS, è il Comune di residenza ad accogliere le domande delle donne interessate al sussidio.

All’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale spetta solo l’accredito delle somme sull’IBAN indicato in fase di domanda. 

Sarà premura della donna presentarsi presso gli uffici del proprio Comune di residenza per depositare l’istanza. Alla stessa si dovrà allegare il certificato rilasciato dal centro antiviolenza frequentato.

Il modulo va firmato dal responsabile e dall’assistente sociale. Raccolta tutta la documentazione utile e presentata la domanda al Comune, la donna dovrà autenticarsi al portale INPS tramite classiche credenziali d’accesso: SPID, CNS e CIE.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook