“Nonno scatenato”: il taglio per la versione italiana e altre curiosità

Condividi articolo tramite:

Dall’estro di un maestro della commedia demenziale e politicamente scorretta come Dan Mazer nasce “Nonno scatenato”. Noto come uno dei film più brutti in cui Robert De Niro si sia prestato a recitare, questa commedia volutamente scurrile arriva nelle sale nel 2016.

Stasera canale 20 lo ripropone in programmazione a partire dalle ore 21.04. In attesa di questo appuntamento, proponiamo una breve panoramica su curiosità e dettagli interessanti che gravitano attorno alla creazione del film. Ma, prima di tutto, scorriamo velocemente questa storia da Black List (sì, il soggetto di John M. Phillips finì proprio nella lista delle migliori sceneggiature ancora non prodotte).

La giovinezza ritrovata nell’estremo

Al centro della storia c’è un’improbabile coppia nonno/nipote interpretati rispettivamente da Robert De Niro e Zac Efron. La moglie del primo, Dick, muore pochi giorni prima del matrimonio del giovane nipote Jason. Il suo ultimo desiderio? Che i due partano insieme per Daytona durante lo springbreak.

Il giovane avvocato in procinto di vocarsi ad una vita di monotonia viene travolto dalla surreale vitalità ritrovata del nonno, che lo trascinerà in avventure bizzarre e inimmaginabili.

Leggi Anche |  Temperature record in estate (e non è finita). Come è andata negli ultimi cinque anni? #DataAnalysis

Le curiosità attorno alla commedia “Nonno scatenato”

  1. Per la parte di Dick la produzione aveva preso in considerazione nomi del calibro di Jeff Bridges e Michael Douglas.
  2. Dopo essere stato scritturato, De Niro decise di puntare su un allenamento che gli permettesse di rimettersi in forma. Obiettivo raggiunto, se si pensa che per la foto che vediamo nella locandina del film, l’attore allora 73enne ha sollevato in completa autonomia il collega Zac Efron.  
  3. L’attore di High School Musical ha girato in prima persona tutte le scene di nudo che coinvolgevano il suo personaggio, meno la sequenza sulla spiaggia.
  4. Il distributore italiano, per evitare il divieto ai minori di 18 anni, ha edulcorato il titolo originario “Dirty Grandpa”, letteralmente “nonno zozzone” e ha tagliato alcune scene per un totale di 14 minuti.
  5. Il film ha ottenuto ben 4 candidature ai Razzie Awards, i premi destinati ai prodotti peggiori della stagione cinematografica. In particolare “Nonno scatenato” è stato nominato nelle categorie “Peggior film”, “Peggior Attore”, “Peggiore attrice non protagonista” e “Peggior Sceneggiatura”.
Leggi Anche |  COVID: Campania e Toscana si tingono di rosso

Debora Troiani

Seguici su : FacebookInstagram, Metrò

Adv

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi Anche |  Oms e Nutriscore, perché è necessario fare chiarezza

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Condividi articolo tramite: