Nuovo Dpcm novembre 2020, torna l’autocertificazione? Cosa sappiamo

Condividi articolo tramite:


Secondo quanto dichiarato dalla sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa, “per il momento non c’è stata un’indicazione sulla necessità dell’autocertificazione per gli spostamenti”. L’ultimo decreto inoltre non specifica se rimane valida l’obbligatorietà del documento nelle regioni che l’avevano imposta per gli spostamenti dopo le 23 (adesso saranno le 22)

“Per il momento non c’è stata un’indicazione sulla necessità dell’autocertificazione per gli spostamenti”. A dirlo è la sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa durante un’intervista radiofonica, in riferimento alla possibile obbligatorietà del documento per gli spostamenti nelle zone dove questi verranno vietati dal nuovo Dpcm firmato dal presidente del Consiglio. (TUTTE LE NORME – COSA CAMBIA DA UNA ZONA ALL’ALTRA: GIALLA – ARANCIONE – ROSSA – GLI AGGIORNAMENTI)

Il decreto non chiarisce il dubbio

Leggi Anche |  A Spoleto d'estate gli appuntamenti dell'Umbria Green Festival

leggi anche


Dpcm, Italia divisa in tre fasce: le possibili zone a rischio lockdown

L’ultimo decreto, infatti, non specifica se sarà necessario esibire l’autocertificazione nelle zone rosse, dove sono vietati gli spostamenti non necessari, e in quelle arancioni, dove sono limitati. Tuttavia, la stessa sottosegretaria Zampa aggiunge: “So che il presidente Conte non era favorevole ad andare in questa direzione. Ne comprendo le ragioni. Mi domando però come coloro che sono esentati da alcuni divieti potranno dimostrarlo. Se si deve andare in un paese limitrofo, in una zona rossa per ragioni di salute o comunque non derogabili – aggiunge – si dovrà comunque dimostrarlo. Immagino che se c’è un divieto bisognerà certificare perché si chiede di essere esentati”.

Cosa succede nelle regioni dove è già obbligatoria

Leggi Anche |  Tentano acquisti con carte di credito rubate, identificati e denunciati

leggi anche


Nuovo Dpcm, le misure per le zone rosse: cosa si può fare e cosa no

Va ricordato, inoltre, che in alcune regioni come Campania, Lazio e Lombardia è già vigente l’obbligo di autocertificazione per gli spostamenti fuori dall’orario consentito (le 23 prima del nuovo Dpcm, le 22 a partire dall’entrata in vigore dell’ultimo decreto). Un obbligo che per Campania e Lazio è valido fino al 24 novembre mentre per la Lombardia fino al 14. Visto che le ordinanze regionali in tema di Coronavirus se pubblicate in senso restrittivo rispetto alle regole nazionali sono superiori ad esse, l’obbligo di autodichiarazione potrebbe quindi restare in vigore fino alle date già stabilite. (CLICCA QUI PER SCARICARE IL MODULO)

Fonte e diritti di questo articolo
Sei il proprietario di questo articolo e vuoi che venga rimosso? Contattaci sulla nostra Pagina Facebook.

Leggi Anche |  DIRETTA/ Turris Monopoli (risultato 1 - 2) streaming video: accorcia Tascone!

Notizie h24 è un portale gratuito di notizie in tempo reale, lo scopo del sito è quello di raccogliere tutte le notizie più importanti presenti nel web da tutte le fonti e attestate giornalistiche attendibili e verificate, così da poter dare all’utente più informazioni possibili in modo semplice. Notizie h24 si diffida dalle false notizie, qui vengono pubblicate solamente notizie verificate. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell’informazione indicata al termine di ogni notizia.

Vuoi rimanere sempre aggiornato in tempo reale su ogni notizia pubblicata da Notizie H24? puoi trovarci sulla piattaforma ufficiale di Google News!

Condividi articolo tramite: