Oltre 5.000 euro di multa dal Fisco per chi aggiorna l’ISEE e omette questi dati

Il nostro legislatore prevede numerose agevolazioni e Bonus per tantissimi nuclei familiari basandosi su un dato fondamentale, il reddito risultante dall’ISEE. Per qualsiasi tipo di agevolazione, beneficio o prestazione sociale il cittadino dovrà necessariamente produrre l’ISEE. Infatti quest’ultimo è fondamentale per valutare e confrontare la situazione economica dei nuclei familiari quando hanno intenzione di richiedere una prestazione sociale agevolata.

Si pensi ad esempio al Bonus sociale di luce e gas per il quale attualmente si richiede un reddito ISEE pari a 12.000 euro. O ancora al recente Bonus di 200 euro spettante ai titolari di un reddito fino a 35.000 euro. Un determinato valore risultante dall’ISEE talvolta può essere una condizione per l’erogazione di un Bonus mentre altre può aumentare o diminuire il valore del beneficio. Come si verifica per l’assegno unico, in cui minore è l’ISEE maggiore sarà il suo ammontare.

Come richiedere l’ISEE e come aggiornarlo

Per ottenere il proprio ISEE si dovrà compilare preliminarmente la Dichiarazione Sostitutiva Unica. Ovvero un documento che contiene i dati anagrafici, patrimoniali e reddituali del proprio nucleo familiare. I dati in essa contenuti sono in parte autodichiarati dall’interessato e in parte acquisiti dall’Agenzia delle Entrate e dall’INPS. Il soggetto che rende le autodichiarazioni è responsabile anche penalmente di quanto indicato nella DSU. Quest’ultima può essere compilata telematicamente all’INPS direttamente dall’interessato mediante il servizio dedicato o tramite CAF.

La dichiarazione può presentarsi in qualsiasi periodo dell’anno ma ha sempre validità fino al 31 dicembre. Inoltre se nel periodo di validità della dichiarazione la situazione economica o la composizione del nucleo cambia è possibile presentare una nuova dichiarazione ovvero l’ISEE corrente. Questo può richiedersi sia per la perdita del lavoro, dovuta ad esempio a licenziamento, che per una perdita patrimoniale. Tuttavia qualora dovesse verificarsi un incremento della situazione reddituale si dovrà presentare un nuovo ISEE corrente entro 2 mesi dalla variazione.

Oltre 5.000 euro di multa dal Fisco per chi aggiorna l’ISEE e omette questi dati

Ma cosa accade se a seguito di controlli dovessero risultare discordanze o omissioni che hanno comportato l’indebita erogazione di un Bonus o agevolazione? In questo caso potrebbero arrivare oltre 5.000 euro di multa dall’Agenzia delle Entrate. Qualora la somma indebitamente percepita sia superiore a 3.999,46 euro si rischia una pena da 6 mesi a tre anni. In particolare l’art.316 ter del c.p. prevede che quando la somma percepita è inferiore, sarà applicata soltanto la sanzione amministrativa. Quest’ultima va da un minimo di euro 5.164 ad un massimo di euro 25.822.

Lettura consigliata

Oltre ai soldi regalati nella busta sono questi i pagamenti che fanno scattare controlli e multe da 2.000 euro dal Fisco

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell’autore, consultabili QUI»)

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Leggi anche:  LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA: ELEZIONI AMMINISTRATIVE, CHI HA VINTO?