Parcheggi a Loano

Parcometro Loano
Parcometro Loano

Parcheggi a Loano. Si ampliano ancora le modalità di pagamento della sosta e dal 16 agosto si potrà pagare anche con Telepass Pay.

Parcheggi a Loano, le novità.

Oltre a Easypark, PaybyPhone e Flowbird, dal 16 agosto a Loano sarà possibile pagare il parcheggio negli “stalli blu” anche con Telepass Pay.

Il funzionamento è molto semplice: dopo aver scaricato l’app e aver indicato la propria posizione (tramite geolocalizzazione, inserendo il codice della segnaletica verticale o direttamente l’indirizzo) sarà sufficiente registrare la targa del veicolo e impostare la durata della sosta. Dieci minuti prima della scadenza della sosta un alert consentirà o di prolungare o di terminare la sosta pagando l’effettivo utilizzo. L’importo della sosta ti verrà addebitato direttamente sul conto di pagamento.E’ possibile utilizzare il servizio “Strisce Blu” scaricando l’app Telepass o l’App Telepass Pay X e attivando l’offerta Telepass Easy, Telepass Plus o Telepass Pay X. I clienti Telepass Base (con contratto Telepass Family) o i nuovi clienti pssono attivare Telepass Easy o Plus dal sito Telepass.

Leggi anche:  Inps: Tridico, salario minimo si può fare

In un primo momento con Telepass Pay sarà disponibile solo la tariffa ordinaria, mentre verso fine mese si potrà usufruire anche delle tariffe agevolate.

Dallo scorso 1^ marzo le regole per il pagamento della sosta a Loano sono cambiate.

Innanzitutto, è  sempre richiesta la digitazione della targa sul parcometro al momento del pagamento e ciò consentirà la verifica della regolarità della sosta senza che l’utente debba tornare in auto per mettere il ticket;

sarà possibile così anche prolungare la sosta senza recarsi allo stesso parcometro e soprattutto al veicolo, oppure prolungare con app una sosta precedentemente pagata con ticket.

Si raccomanda comunque sempre, ove possibile e a propria tutela, di esporre il biglietto in modo visibile.

Leggi anche:  Cosa resta del Movimento 5 Stelle, la più grande truffa elettorale nella storia d'Italia

Gli utenti che usufruiscono di agevolazioni tariffarie (residenti, partita IVA) non avranno più bisogno della tessera per il pagamento. Al momento del pagamento, l’utente deve digitare la targa del proprio mezzo sul parcometro, digitando il codice “1” se non residente, “2” se residente”, “3” se con partita Iva. Chi aveva già la tessera o farà richiesta in seguito del riconoscimento dell’agevolazione, digiterà la targa sul parcometro ed il sistema gli riconoscerà la tariffa a cui ha diritto.

Le nuove richieste di agevolazione tariffaria verranno gestite come di consueto con la sola differenza che l’ufficio, verificati i requisiti, inserirà la targa nel sistema “parcometri” in tempo reale.

Fonte e diritti articolo

Leggi anche:  Tre influencer evasori totali per 400mila euro. Una di loro percepiva il reddito di cittadinanza

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook