#PatrickZaki Il Senato approva la cittadinanza italiana

Mentre in Egitto continua lo stillicidio nei confronti di Patrick Zaki (lo studente che da oltre un anno è detenuto in Egitto), al Senato  è stato approvato l’ordine del giorno per conferirgli la cittadinanza italiana. Una decisione arrivata in modo bipartisan con 208 voti a favore, nessun contrario e l’astensione di Fratelli d’Italia. Il provvedimento è stato presentato dal dem Francesco Verducci. Era presente la senatrice a vita Liliana Segre, in aula per partecipare alla discussione sul riconoscimento della cittadinanza italiana a Patrick Zaki

C’è qualcosa nella storia di Patrick che prende in modo particolare: lo sbigottimento che arriva quando un innocente finisce in prigione. Questo l’ho provato anch’io e sarò sempre presente almeno spiritualmente quando si parla di libertà“. Questo il commento della Segre a Radio Popolare. “Ho fatto questo viaggio – ha raccontato – perché ci sono delle occasioni in cui uno deve vincere le forze che non sono sempre brillantissime. Ricordo – ha aggiunto – cosa sono i giorni passati dentro la cella, quando non si sa se preferire la porta chiusa o che si apra e qualcuno entri e ti faccia o ti dica qualcosa che ti possa far soffrire ancora di più”

Nei giorni scorsi su Optimagazine abbiamo riportato nell’articolo “La Passione di Zaki” le condizioni psicofisiche dello studente el’accanimento manifestato dalla Corte d’assise del Cairo che ha rinnovato di altri 45 giorni la sua carcerazione. E questo dura da più di un anno. Inoltre la polizia aveva impedito la presenza in aula dei diplomatici stranieri interessati al caso di Patrick – di Italia, Francia, Canada e Stati Uniti – mentre gli avvocati tentavano un cambio di strategia chiedendo la sostituzione dei giudici che si occupano del fascicolo di Zaki, nonostante l’approvazione del giudice.

Da qui forse l’accelerazione dell’approvazione dell’ordine del giorno al Senato sollecitata anche dalla forte mobilitazione civile per sbloccare la situazione con diverse petizioni online, tra cui una su Change.org sottoscritta da centinaia di migliaia di firme, che hanno chiesto la cittadinanza italiana come gesto simbolico a testimoniare l’impegno del paese per la sua liberazione. Si chiede infatti al governo italiano di sollecitare le autorità egiziane per la liberazione dello studente; di monitorare le udienze processuali e le condizioni di detenzione; di attivarsi a livello europeo per la tutela dei diritti umani nei Paesi dove persistono violazioni e a portare iniziative al G7 con particolare riguardo a casi di repressione di attivisti politici. 

Il segretario del Pd Enrico Letta ha esultato su Twitter: “Il Parlamento italiano dice sì alla cittadinanza a #PatrickZaki. Unanimità che dimostra l’impegno di tutta Italia. #NonMolliamo”.

La novantenne senatrice a vita Liliana Segre nell’esprimere la grande gioia e soddisfazione, ha concluso:Posso essere la nonna di Zaki ma anche la nonna di quanti sono privati dei diritti umani e civili. Non farò mai mancare il mio apporto almeno spiritualmente quando si parla di libertà”.  

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Enable referrer and click cookie to search for pro webber