Patto Illy-Ponti, il Polo del Gusto acquista i succhi bio Achillea e apre l’azionariato alla famiglia dell’aceto- Corriere.it

Patto Illy-Ponti, il Polo del Gusto acquista i succhi bio Achillea e apre l
Andrea Macchione, amministratore delegato del Polo del Gusto

L’acquisizione annunciata per il 2022 infine arrivata, con un patto tra le famiglie Illy-Ponti. Il Polo del gusto, la holding presieduta da Riccardo Illy che raduna le attivit diverse dal caff della famiglia triestina, ha concluso l’accordo per l’acquisto di Azienda Montana Achillea, societ benefit di Paisana (Cuneo) che produce succhi di frutta e composte di fascia alta senza additivi, particolarmente mela e mirtillo. Il Polo del Gusto rileva il 100% dell’azienda piemontese e contestualmente la famiglia Ponti entra con una quota fino al 2,5% nella holding, oggi controllata al 100% dai fratelli Riccardo, Andrea, Anna Illy e dalla madre Anna.

L’incrocio azionario

A vendere Ponti Holding, il gruppo che dichiara di avere il 45% del mercato dell’aceto in Italia

: serve 74 Paesi con sei stabilimenti e 200 persone, conta di portare i ricavi quest’anno a 132-133 milioni dai 128 del 2021. Alla guida ci sono i due eredi di nona generazione, entrambi consiglieri delegati: Giacomo Ponti, 50 anni, figlio di Cesare, e la cugina Lara, 54 anni, figlia di Franco, fratello di Cesare. Entrambi sono azionisti al 48%, il restante 4% a met tra Cesare e Franco. Si aggiunge cos un tassello all’offerta del Polo che gi comprende cioccolato (Domori), t (Dammann), vini (Mastrojanni), marmellate (Agrimontana), prodotti da forno (Pintaudi) e, non consolidata, la catena di gelaterie e bar Egel. L’acquisizione dovrebbe concludersi formalmente entro tre mesi, anche perch Achillea – presente nei negozi biologici in Italia e con il marchio Monvisia nella grande distribuzione – una divisione del gruppo Ponti e va trasformata in societ.

Riassetti al vertice

L’obiettivo internazionalizzare Achillea, gi presente in Usa (con Eataly), Corea e Canada, e l’incrocio azionario un modo per mantenere l’attenzione sull’azienda. In vista di quest’operazione Giacomo Ponti entrato in aprile nel rinnovato board del Polo del Gusto con Federico Grom, Dina Ravera (ceo della quotata Destination Italia) e Micaela Illy, figlia di Andrea che ceo di Illycaff. L’operazione va di pari passo con il riassetto nella holding che controlla sia Illycaff sia Il Polo del gusto, il Gruppo Illy, dove Francesco Illy ha ceduto a fine novembre il 20,72% ai fratelli Anna, Riccardo e Andrea, rilevando anche l’azienda vinicola Mastrojanni che esce cos dal perimetro del Polo.

Leggi anche:  Il Paradiso delle Signore 5: cosa c'è tra Federico e Ludovica?

Il mercato dei succhi

Abbiamo acquisito una societ benefit con potenzialit enormi — dice Andrea Macchione, amministratore delegato del Polo del Gusto —. Frullati, succhi e smoothing hanno tassi di crescita molto forti quando il prodotto, come in questo caso, particolarmente attento al consumatore e alla sostenibilit. Metteremo la nostra efficienza distributiva a disposizione per l’espansione estera e nella fascia alta di hotel e ristoranti. Secondo il Rapporto Mintel 2021 il mercato dei frullati salir dai 12 miliardi del 2021 a 17 nel 2027 soprattutto in Cina, Giappone, Canada, Germania. E i succhi di frutta in particolare in India e Turchia. Sull’internazionalizzazione c’ molto da fare — dice Ponti — ed uno dei motivi per cui la mia famiglia ha voluto quest’operazione. Non intendiamo disimpegnarci. Riteniamo che il Polo del Gusto sia un ambito fertile per lo sviluppo di Achillea, che aveva gi un accordo commerciale con Domori. Ci sono parecchie economie di scala.

L’inflazione e i rincari previsti

Il tutto mentre l’inflazione prevista ancora in crescita. Stiamo studiando aumenti al listino per i rincari delle materie prime come vetro, plastica, stagnata — dice Ponti —. La contrazione dei consumi continuer finch non si stabilizza la situazione in Ucraina. Bene le decisioni del governo Meloni in continuit con quello Draghi ma serve l’equilibrio internazionale.

La tutela del made in Italy

L’operazione Illy-Ponti anche vista come un rafforzamento del made in Italy. Nel nuovo nome del ministero delle Imprese c’ la dicitura “made in Italy” — dice Ponti —. Non dev’essere solo maquillage, serve una tutela pi forte dei prodotti italiani come l’Aceto balsamico di Modena, il Prosecco, il Parmigiano. Slovenia e Cipro ora vogliono chiamare aceto balsamico un loro prodotto, la Slovenia pu gi farlo perch c’ stato un malfunzionamento delle procedure europee. L’Italia ha chiesto all’Ue la procedura d’infrazione, ma il made in Italy sotto attacco, bisogna tornare a difenderlo, come le leggi Igp e Dop.

Leggi anche:  Ultima Fermata, come partecipare al nuovo programma di Maria De Filippi
Giacomo Ponti
Giacomo Ponti

Tutti i marchi italiani riconoscibili hanno un impatto sull’estero enorme — dice Macchione —. Gli investitori vogliono aziende italiane. Bisogna rafforzare le collaborazioni internazionali, come fa la Francia, e quelle tra consorzi, imprenditori, ambasciate. Muovendosi per obiettivi concreti per, siglando contratti.

I conti

Achillea dichiarata da Ponti in utile e con ricavi a 3,5 milioni. Il Polo del Gusto, presieduto da Riccardo Illy, conta di superare quest’anno i 90 milioni di consolidato (dai 71 del 2021 con 8,5 milioni di margine lordo) e di toccare i 110 milioni di ricavi aggregati dai 92 dell’anno scorso.

Riccardo Illy
Riccardo Illy

L’indebitamento netto dichiarato negativo per 22 milioni, attesi salire a 25 a fine anno anche per gli investimenti in impianti. Il piano industriale 2022-2026 prevede di arrivare a 130 milioni di ricavi consolidati fra quattro anni. Achillea uno dei tasselli di crescita e le acquisizioni non si fermeranno, dice il ceo Andrea Macchione. Vorremmo concluderne un’altra entro fine anno e nel 2023 (quella annunciata nel vino, ndr.), se ci fosse l’opportunit, potremmo rilevare un’azienda di caramelle. Abbiamo colloqui in corso in Italia. Poi, finita la fase del dolce, ci concentreremo sul salato: pasta, riso, olio. Sar la Fase 2 del Polo del Gusto.

Soci e negozi

Il progetto di accogliere un socio finanziario si esteso dalla holding alle partecipate. Rafforzati i marchi, stiamo ragionando sulla valorizzazione delle singole societ, dice Macchione. L’orizzonte di permanenza richiesto pi flessibile rispetto ai dieci anni tassativi dichiarati da Riccardo Illy tempo fa. Avanza poi il piano dei negozi multicanale: Apriremo il primo a inizio 2023, a Trieste. Avr un nome diverso dal Polo del Gusto.

Leggi anche

  • Rete unica, stretta del governo: vertice per sbloccare il piano di Cdp

  • Imprese e fisco, le misure della manovra: credito d’imposta energetico per gli esercizi commerciali e le aziende

  • Brunello di Montalcino: vendite su del 21%, tre anni di crescita in doppia cifra

  • Meno padroncini, la logistica cresce in Italia a suon di acquisizioni e sulla strada di Amazon

  • Venchi, il cioccolato corre: da Doha a Sidney con 38 manager azionisti (e sale Andrea Guerra)

  • Bonus 3000 euro, fringe benefit esentasse per i dipendenti: chi lo avr e quando?

  • Il Made in Italy torna a casa: quanto vale il reshoring di industria e manifattura

  • Campari cresce nel bourbon: acquista Wilderness Trail, distilleria del Kentucky, per 420 milioni

  • Gianluigi Aponte, ascesa di un tycoon italiano: le partite da Moby a Italo al terminal di Rivalta Scrivia

  • Cristina Scocchia (illycaff): 500 mila euro ai nostri dipendenti, ora di prendersi cura delle persone

Leggi anche:  Anticipazioni Tempesta d'amore: Tim lascia Amelie e decide di fermare il matrimonio di Franzi

Iscriviti alla newsletter “Whatever it Takes” di Federico Fubini. Dati, fatti e opinioni forti: le sfide della settimana per l’economia e i mercati in un mondo instabile. Ogni luned nella tua casella di posta.

E non dimenticare le newsletter L’Economia Opinioni”

e “L’Economia Ore 18”.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News