Peggiora l’epidemia in Italia: incidenza contagi e indice Rt in rapido aumento

Peggiora l’epidemia di Covid in Italia: incidenza contagi e indice Rt in rapido aumento. Effetto della variante Delta. Cosa bisogna sapere.

Peggiora l’epidemia in Italia: incidenza contagi e indice Rt in rapido aumento (Vaccinazioni in autobus nelle zone isolate di Bolzano. Foto di Alessio Coser/Getty Images)

Come ogni venerdì, arrivano i dati sul monitoraggio settimanale dei contagi della Cabina di regia dell’Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute. Purtroppo non sono dati buoni. Come era prevedibile, e come anticipato già dal monitoraggio della settimana scorsa, i casi di Coronavirus sono in aumento in Italia.

Se una settimana fa si era registrata un’inversione di tendenza nell’andamento dell’epidemia, ora invece siamo in presenza di un netto peggioramento, con l’incidenza dei contagi e l’indice Rt che segnano un notevole balzo. Una situazione che sta preoccupando gli esperti e che rischia di dover reintrodurre nuove misure di mitigazione, in piena estate. Un incubo. Ecco le anticipazioni dei dati.

Leggi anche –> Green pass in Italia obbligatorio per viaggiare e andare a teatro: ecco da quando

Peggiora l’epidemia in Italia: incidenza contagi e indice Rt in aumento

Le anticipazioni della pubblicazione dei dati sul monitoraggio settimanale dei contagi, diffuse dalla stampa, segnalano un netto balzo in avanti dell’indice Rt dei contagi e dell’incidenza settimanale.

L’indice Rt nazionale questa settimana sale a 0,91, avvicinandosi pericolosamente a 1, dallo 0,66 della settimana scorsa. Mentre l’incidenza settimanale dei contagi sale a 19 casi su 100mila abitanti. Il limite per restare in zona gialla è di 50 casi su 100mila. Già abbiamo visto come alcune Regioni italiane rischino la zona gialla per il veloce aumento dell’incidenza.

L’Italia è ancora in una situazione buona se paragonata a Paesi come Spagna e Portogallo, dove i contagi in forte aumento hanno riportato i due Paesi ad essere colorati in rosso nella mappa sull’incidenza dei contagi, aggiornata al 15 luglio, dell’ECDC. L’Italia è ancora in verde.

Il calcolo dell’indice Rt, comunque, fotografa la situazione di 15 giorni fa. Pertanto potrebbe non avere ancora colto in pieno la reale portata dell’epidemia, che potrebbe essere ancora peggiore. Alcuni analisti, infatti, sostengono che l’indice Rt nazionale è già oltre la soglia di 1.

La situazione dei ricoveri e i dati delle Regioni

Il dato positivo, almeno, è che per il momento non aumentano i ricoveri in ospedale a fronte di un rapido aumento dei contagi. È vero che è ancora presto e che bisogna aspettare qualche giorno per vedere l’impatto dei nuovi contagi sulle strutture sanitaria ma al momento i dati sono buoni e i ricoveri nelle terapie intensive continuano a diminuire, così come i decessi. Effetto del calo dei contagi nelle settimane precedenti, che si riflette più avanti nel tempo su ospedalizzazioni e morti.

Nel frattempo, come riportano i tecnici della Cabina di regia, quasi tutte le Regioni e Province autonome passano a un rischio epidemico moderato. Solo la Provincia autonoma di Trento e la Valle d’Aosta hanno ancora un rischio basso.

I nuovi contagi riguardano soprattutto i giovani, in cui sono più frequenti casi asintomatici. Comunque, la variante Delta del virus è in rapida diffusione e richiede interventi mirati, a cominciare dal tracciamento e sequenziamento dei contagi e poi insistere con le vaccinazioni e il completamento del ciclo vaccinale in tutti coloro che hanno già ricevuto la prima dose, soprattutto i più fragili.

Leggi anche –> Viaggi all’estero a rischio per la variante Delta, l’avviso della Farnesina

Variante Delta: le Regioni rischiano la zona gialla (Vaccinazioni alle Eolie, immagine di repertorio. Foto di Fabrizio Villa/Getty Images)

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook