Peninsula compra il 40% dei costumi e dei maglioni Mc2 Saint Barth- Corriere.it

Il private equity veste casual e vacanziero, meglio se Mc2 Saint Barth. Il marchio di moda fondato da Massimiliano Ferrari e Raffaele Noris ha scelto infatti di aprire il 40% del proprio capitale a Peninsula Capital per potenziare la propria espansione, in particolare all’estero. Nell’operazione investir anche Percassi che metter a disposizione la propria esperienza nel mondo dei negozi per accelerare ulteriormente il progetto di crescita. Il gruppo bergamasco agisce di nuovo in tandem con la societ di investimento lussemburghese, dopo aver recentemente ricomprato da essa il pacchetto azionario (circa il 40%) detenuto in Kiko dal 2018. A guidare l’ingresso in Mc2 Saint Barth il team composto dal partner Nicola Colavito, dal director Alessandro Boggio Togna e dagli investment professionals Maria Garcia e Tommaso Moroni. Avevamo iniziato ad aprire negozi negli Stati Uniti prima del Covid e, dopo la pandemia, avevamo visto che avevano resistito cos abbiamo deciso di accelerare, racconta Ferrari, l’avvocato prestato al fashion che con il socio nel 2003 ha dato il via all’avventura Mc2 Saint Barth da una spiaggia in Sardegna.

Ispirazioni caraibiche e immaginario vacanziero

Di Peninsula ci ha convinto la sicurezza economica, di Percassi invece l’esperienza in ambito retail: l’abbinamento perfetto. Fondata nel 2003, l’azienda di beachwear (e poi di maglioni e capi invernali) deve il suo nome all’isola caraibica di Saint Barth e dal primo modello di aereo volato nella vicina St Martin, l’Mc2. All’inizio Ferrari e Noris, amici da quando si conobbero a 15 anni in vacanza al mare, crearono un costume da uomo in 7 colori diversi: Dest l’interesse dei negozianti, stanchi dei vecchi brand: volevano prodotti giovani, erano i tempi di Guru, Sweet Years, i primi fenomeni di fascia premium-. Dopo l’uomo passammo alla donna e al bambino poi tre-quattro anni fa abbiamo introdotto l’invernale, virando l’azienda sull’holidaywear, racconta Ferrari, che ricorda l’inaugurazione del primo monomarca a Porto Cervo. Negli ultimi anni l’azienda ha sviluppato una strategia di crescita omnichannel combinando la presenza fisica nelle pi importanti mete turistiche mondiali – grazie ad una rete che conta oltre 53 boutique monobrand in localit come Portofino, Saint Tropez, Miami e Parigi, e dentro i pi iconici department store internazionali (Saks Fifth Avenue, La Rinascente, Selfridges, El Corte Ingls) – con un forte posizionamento online attraverso l’e-commerce proprietario che genera oltre il 25% del giro d’affari.

Leggi anche:  Lulù Selassié sta malissimo dopo la rottura con Manuel? “Non mangia e non dorme”

Retail e managerialit

Negli ultimi 7 anni abbiamo investito tantissimo sull’e-commerce, cosa che ci ha permesso di superare bene il periodo della pandemia, ammette l’imprenditore. I multimarca che vendono i loro capi invece sono saliti a quota mille. Mc2 Saint Barth chiuder il 2022 con un fatturato di circa 80 milioni di euro, in aumento di oltre il 45% rispetto al 2021. Due i prossimi passi per il nuovo sviluppo: Con l’aiuto di Peninsula vogliamo diventare grandi, visto che abbiamo gestito l’azienda sempre da autodidatti: avere personalit pi manageriali a fianco e pi risorse per la crescita per noi sar uno step importante. Con Percassi invece vogliamo avviare un’espansione retail sull’estero, selezionando anche l’old sale, e dare impulso all’on line retail, per puntare soprattutto su Usa, Medio Oriente, Asia e consolidare la posizione in Europa, cio Spagna, Germania, Grecia e Regno Unito. A novembre Mc2 Saint Barth aprir due negozi a Los Angeles.

Leggi anche:  I conduttori di Unomattina ripresi dagli autori: la gaffe su Carolyn Smith
Aiuti e coinvestimenti

Questa operazione si colloca nell’ambito di una lunga serie di investimenti nel settore retail e fashion per Peninsula che ha acquisito una forte expertise nel settore e siamo certi di contribuire con un significativo valore aggiunto alla crescita del gruppo – commenta Peninsula -. Il coinvestimento di Percassi nell’operazione sar un importante acceleratore per il successo della strategia condivisa di roll-out e testimonia la bont dell’alleanza sviluppata anche a seguito della recente partnership in Kiko. Antonio Percassi dal canto suo si dice felice di proseguire la collaborazione di successo con Peninsula, e mettere a disposizione dei fondatori di Mc2 la nostra expertise retail per aiutarli ad accelerare la strategia di crescita globale del brand. I soci di Mc2 Saint Barth sono stati affiancati da Ethica Group come advisor finanziario, con il team di M&A Advisory composto da Stefano Pastore e Marco Coppola, e dallo studio legale Orrick Herrington & Sutcliffe con un team guidato dal Partner Attilio Mazzilli, composto anche dal Partner Alessandro Vittoria e dall’Associate Ginevra Rebecchini. Gatti Pavesi Bianchi Ludovici, Studio Tributario Internazionale, Caldara & Associati e lo studio Capelli hanno curato gli aspetti fiscali e di structuring dell’operazione.

Leggi anche:  Elden Ring rompe il day one: dove trovarlo prima della data d’uscita

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News