Per la morte di Michele Merlo in “ferie forzate” un medico: gli aggiornamenti

Per la morte di Michele Merlo, in ferie forzate uno dei medici del 118. Lo aveva accusato di aver fatto uso di droghe prima di chiamare soccorsi. Lo hanno raccontato i genitori del cantante e in attesa di ulteriori indagini interne il sanitario è stato posto in ferie forzate.

Nelle scorse ore è invece stato chiuso l’audit dell’Ausl di Bologna: “Nessuna criticità grave”, si legge. La morte di Michele Merlo ha sconvolto tutti, non solo gli amici e i genitori che hanno perso il loro unico figlio ma anche migliaia di fan. C’è incredulità per quanto accaduto ad un giovane di 28 anni, stroncato da una emorragia cerebrale dovuta a leucemia fulminante dopo tre giorni di agonia nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Maggiore di Bologna.

Leggi anche:  Djokovic-Kyrgios, finale Wimbledon 2022: la diretta TV e streaming

Una indagine interna era stata avviata dalla Asl di Bologna per fare chiarezza su documenti e professionisti coinvolti nel soccorso a Merlo, in particolare sul momento in cui si è recato all’ospedale di Vergato per poi essere rimandato a casa.

“In base ai documenti e alle testimonianze dei professionisti coinvolti, si sono evidenziate alcune criticità sotto il profilo organizzativo all’ospedale di Vergato, ma non di particolare gravità”.

Michele Merlo si era recato a Vergato il 2 giugno end era stato visitato dalla guardia medica. Riportava sintomi quali placche alla gola e mal di gola, oltre al mal di testa. la prescrizione medica valutava un virus alla faringe.

Leggi anche:  Via alla domanda per bonus asilo nido 2022: problemi e qualche dritta

L’Ausl di Bologna riporta: “Confermiamo in tutti i momenti l’adeguatezza dei processi clinici e assistenziali”.

“Nonostante il contesto relazionale fosse influenzato dalla drammaticità delle condizioni del signor Merlo”, le “manovre di stabilizzazione del paziente sono state immediate e corrette”, dichiara l’azienda sanitaria sull’intervento d’urgenza a casa della fidanzata di Merlo.

Ma Nas e Procura indagano sulla visita del 2 giugno conclusa con la prescrizione di un antibiotico. Il procuratore capo Giuseppe Amato e il sostituto Elena Caruso hanno aperto un fascicolo per omicidio colposo.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Grande attesa per il concerto a Napoli di Frida Bollani Magoni nel complesso di Santa Maria la Nova - Optimagazine: ultime news, video e notizie italiane e dal mondo

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook