Per mantenere la tua casa al sicuro sfrutta subito questo bonus e pagherai il 50% in meno

Se il tuo obiettivo è proteggere la tua casa, è il momento di sfruttare il bonus sicurezza. Ecco come pagare il 50% in meno delle spese per difendere la tua proprietà.

Al lungo elenco dei bonus casa possiamo inserire varie agevolazioni minori, che sono comunque utilissime per realizzare in economia alcuni lavori necessari.

Tra queste misure, trova spazio anche il bonus sicurezza.

Si tratta di un’agevolazione per le abitazioni, che consente di pagare solamente la metà delle spese per determinati lavori.

Ci riferiamo a quelli relativi alla messa in sicurezza di una casa, che ovviamente devono rientrare tra i lavori agevolabili ammessi.

Occupiamoci subito delle caratteristiche della misura in questione e dei lavori che potrai svolgere pagando il 50% in meno.

Per mantenere la tua casa al sicuro sfrutta subito questo bonus e pagherai il 50% in meno

Il bonus sicurezza, come già accennato, potrà essere richiesto ogni qualvolta si avvieranno dei lavori legati alla protezione di un immobile.

C’è da sottolineare che, come tutte le agevolazioni legate all’edilizia, anche il bonus legato alla sicurezza non può essere richiesto per immobili in nuova costruzione.

Potrai dunque richiederlo per case e appartamenti preesistenti, che necessitino di una messa a nuovo delle misure protettive che servano a scongiurare aggressioni esterne.

Niente installazioni su immobili appena costruiti, dunque. Potrai ottenere indietro il 50% di quanto speso per la protezione del tuo immobile solamente se questo è abbastanza datato.

Dovrai infatti far rientrare le spese legate alla sicurezza agli interventi di manutenzione dell’immobile oggetto di installazione.

Leggi anche:  Trasporti, abbonamenti gratuti per gli studenti campani

In caso contrario, non sarà possibile ottenere il bonus.

La misura, in ogni caso, può essere richiesta senza particolari limitazioni che riguardano i beneficiari.

Come tutti gli altri bonus legati alla messa a nuovo degli immobili, non è richiesta la presentazione del modello ISEE.

Puoi cioè accedere al rimborso del 50% delle spese anche con ISEE alto, in quanto non è richiesta la presentazione della situazione reddituale del beneficiario.

Inoltre, puoi richiedere l’agevolazione sia se detieni la proprietà dell’immobile, sia se vuoi realizzare gli interventi ma vivi in affitto.

Ricorda però che il richiedente dovrà essere anche colui che, materialmente, salderà i lavori per la messa in sicurezza.

Potrai richiedere, infine, l’agevolazione delle spese anche per locali ad uso lavorativo, quali ad esempio uno studio o un locale aziendale.

Bonus sicurezza e spese ammesse

Accennavamo al fatto che la normativa ha elencato con esattezza quali saranno le spese agevolabili grazie al bonus sicurezza.

Cerchiamo dunque di capire quali interventi e installazioni ti consentiranno di pagare la metà di quanto speso.

Lo chiariamo subito: il bonus sicurezza riguarda principalmente la protezione dell’immobile da eventuali ingressi dall’esterno. Tuttavia, la messa in sicurezza può anche riguardare altre tipologie di aggressione

Questo significa che la misura potrà essere richiesta anche nel caso tu voglia installare delle misure di sicurezza che riguardino altre tipologie di problematiche. Pensiamo ad esempio ad eventuali incendi: anche questi mettono a repentaglio la difesa dell’immobile.

Per questa ragione, potrai ottenere l’agevolazione anche sulle spese per l’installazione di ogni tipo di dispositivo volto a rilevare fumo o incendi.

Leggi anche:  "Una schifezza ", "Non fare il comunista". Scoppia la lite in diretta tv

Saranno ovviamente agevolabili anche tutti i prodotti più strettamente legati alla sicurezza, come serrature, portoni e saracinesche, ma anche prodotti più specifici. Ci riferiamo a tutti i prodotti elettronici legati ad allarmi e videosorveglianza.

Anche recinzioni di vario genere e inferriate volte alla protezione dell’immobile saranno agevolabili. Infine, tra i prodotti ammessi ricordiamo anche vetri e porte blindate.

L’agevolazione permette anche di risparmiare su quanto speso per pagare i professionisti interpellati. Questo vuol dire che potrai richiedere il bonus anche sulle spese sostenute per i compensi delle aziende che si occuperanno di installare i nuovi prodotti.

Leggi anche: Il bonus figli sta per scadere: c’è tempo fino al 30/09 per richiederlo per queste spese.

Come si richiede il bonus sicurezza

Se hai tutte le carte in regola per richiedere il bonus, ti interesserà sicuramente sapere come si presenta la domanda: ce ne occuperemo dettagliatamente in quest’ultimo paragrafo.

Del bonus sicurezza, così come dei vari bonus legati alle ristrutturazioni, se ne occupa l’Agenzia delle Entrate.

Questo ci lascia già immaginare le modalità di erogazione della misura. Non potrai richiedere la tua agevolazione preventivamente, ma dovrai prima saldare le spese.

In seguito, dopo averle saldate con messi rigorosamente tracciabili, dovrai compilare un elenco, da consegnare all’Agenzia delle Entrate insieme alle fatture di pagamento.

Leggi anche:  Il libero commercio e la (fu) tradizione politica americana - Miglioverde

La consegna avverrà alla tua prossima dichiarazione dei redditi: il bonus sicurezza ti permetterà infatti di ottenere una detrazione fiscale.

L’Agenzia delle Entrate, sulla base dell’elenco spese da te consegnato, calcolerà il 50% di quanto speso per le installazioni. Sarà questa l’entità della detrazione da te ricevuta.

Ricorda che non riceverai un’unica detrazione, ma che l’importo verrà erogato in dieci anni. Otterrai quindi dieci detrazioni, tutte di pari importo.

Leggi anche: Un nuovo bonus da 300€ sta arrivando per queste famiglie che rispetteranno un requisito.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook