Percettore reddito deteneva oltre 2 kg di droga, ai domiciliari un 30enne di Castrovillari

cc-pioggia-201911_53dd2_6ebf6_175cf_2ec44.jpg

Castrovillari – Aveva nascosto in un locale utilizzato come deposito 1,2 chili di marijuana, già suddivisa in dosi e pronta per lo spaccio, un chilo di hascisc e un bilancino. Un trentenne di Castrovillari, percettore del reddito di cittadinanza, è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri della locale Compagnia per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, nel corso di una perquisizione personale e domiciliare, hanno trovato e sequestrato la droga. Sempre i carabinieri della Compagnia di Castrovillari, nel corso di un’attività di controllo del territorio svolta nel territorio di Saracena, hanno accertato che un cinquantasettenne, sottoposto alla misura dell’affidamento in prova, in più circostanze aveva violato le prescrizioni imposte dal provvedimento. Dopo la segnalazione è scattata immediatamente l’ordinanza di aggravamento della misura e l’uomo è stato arrestato e condotto nel carcere di Castrovillari.

Leggi anche:  Il Manifesto della società civile chiede alla politica un patto di serietà (11/08/2022)

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook