Perenzoni (M5s): Ho rotto il silenzio sullo scandalo Pfas. La nuova battaglia ora sulla sanit

Ha iniziato raccogliendo i mozziconi di sigarette lungo la spiaggia perché non se la sentiva di restare indifferente di fronte allo sfregio del mare. Diventata adulta, Sonia Perenzoni, ha deciso di combattere una guerra molto più grande di lei, quella contro i Pfas e la Miteni, gigante multinazionale. Battaglia vinta anche se non del tutto: l’azienda di Trissino ha chiuso, i vertici sono finiti a processo ma a questo punto manca la bonifica dell’area. Ma quella contro i Pfas non è l’unica battaglia che combatte. Da tre anni, infatti, sta lottando anche con la sclerosi multipla. Ha partecipato alle parlamentarie del M5S risultando la seconda più votata in Veneto: con 407 voti si è piazzata alle spalle di Enrico Cappelletti, ex senatore, che ne ha raccolti 523.


Quando è nata questa sua sensibilità ambientale?
«Da quando avevo più o meno 12 anni e andavo a raccogliere i mozziconi di sigarette lungo la spiaggia. Poi lavorando nel settore conciario per 10 anni di cose ne ho viste abbastanza. E nel 2012 mi sono accorta che nessuno muoveva un dito sui Pfas. E qui davvero mi è ribollito il sangue».

Come è stato l’approccio al problema?
«C’era molto silenzio intorno a questa vicenda. Ho iniziato a chiedere documenti in Comune ma le risposte o non arrivavano o erano molto blande. Cosi visto che da cittadina non mi ascoltavano nel 2014 ho deciso di candidarmi e sono stata eletta. Ho iniziato a produrre interrogazioni, a richiedere accessi agli atti e fare esposti dettagliati con dati molto chiari. Un lavoro durato 5 anni e che poi ha visto coinvolte anche Verona, Padova e Venezia. Pagine e pagine di documenti. Pensi che a casa mia ho 5 grossi faldoni e nel Pc ho oltre 10 giga di materiale».

Un altro tema che le sta a cuore è quello della sanità e questo anche per un problema che la riguarda da vicino.
«Io sono affetta da Sclerosi multipla. Mi è stata diagnosticata a fine 2019. Avevo bassissime difese immunitarie e quindi con il Covid mi sono dovuta fermare anche con il lavoro. Nella sanità il personale medico non ha colpe, il problema sono i vertici. Vedo una sanità che guarda più al profitto che alla cura e stiamo assistendo ad un florilegio di centri privati».

Dunque ambiente e sanità sembrano essere le parole chiave della sua campagna elettorale. C’è dell’altro?
«Aggiungo che ad ottobre ci sarà da piangere con le bollette per i costi di energia e carburanti e questo sarà un problema per famiglie e imprese».

Lei è rimasta fedele ai 5 Stelle come mai?
«Perché è un partito che mi ha lasciata libera nelle mie battaglie».

Oggi cosa pensa di Luigi Di Maio che tra l’altro era venuto nel vicentino per il problema dei Pfas?
«Forse all’epoca era un’altra persona. Ora faccia i conti con la sua coscienza».

Dal 2018 ad oggi come è cambiato secondo lei il Movimento 5 Stelle?
«All’inizio pensavamo che fosse facile cambiare le cose ma non è cosi. L’esperienza ci ha dimostrato che ci sono molti poteri forti che frenano il cambiamento: dai media alle grandi aziende. Quindi oggi siamo sicuramente un po’ meno ingenui».

Sul reddito di cittadinanza pensa sia stato sbagliato qualcosa visto che oggi è molto criticato?
«Questo provvedimento è stato boicottato in molti Comuni a guida leghista. E questo viene fatto perché poi c’è chi può andare in tivù a parlar male del reddito e fare campagna elettorale».

La newsletter del Corriere del Veneto

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie del Veneto iscriviti gratis alla newsletter del Corriere del Veneto. Arriva tutti i giorni direttamente nella tua casella di posta alle 12. Basta cliccare qui.

26 agosto 2022 (modifica il 26 agosto 2022 | 17:01)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook