Notizie H24

Scopri tutti gli aggiornamenti e le notizie del giorno in tempo reale!

Positivi 4 dipendenti ospedale Mater Olbia, da domani sanificazione

Condividi Tramite:



CRONACA

Positivi 4 dipendenti ospedale Mater Olbia, da domani sanificazione

Quattro dipendenti dell’ospedale Mater Olbia sono risultati positivi al coronavirus. Ne dà notizia la direzione dell’ospedale, comunicando che sono stati attivati tutti i protocolli di legge e avviate le procedure di sanificazione. “A seguito dell’esito dell’esame sono stati attivati tutti i protocolli previsti dalle normative vigenti e i dipendenti, che al momento stanno bene, sono stati posti in quarantena – riferisce l’ospedale – Sono stati avvisati i servizi sanitari competenti al fine di attivare le procedure di sanità pubblica del caso e sono stati avviati gli accertamenti sulle persone venute in contatto e sui congiunti: sono già stati effettuati i tamponi ai più stretti collaboratori”.

“Da domani sarà sospesa l’erogazione dei tamponi in drive- in fino a martedì 1 settembre compreso. Dopo i 1.452 tamponi eseguiti in cinque giorni, per dar seguito all’Ordinanza n. 90 del 22/08/2020 del Sindaco di Olbia e soddisfare le esigenze della popolazione residente e dei tanti turisti ospiti in Gallura, le attività devono subire un’interruzione per consentire la sanificazione degli ambienti”, si legge ancora nella nota della direzione del Mater Olbia.


Sono quindi sospese, oltre al servizio del drive-in, anche le attività ambulatoriali e di ricovero, per consentire la sanificazione degli ambienti. Si precisa che gli attuali pazienti ricoverati stanno bene, non corrono rischi e sono costantemente assistiti. Fino a martedì sono sospese le visite. Tutti coloro che avevano appuntamento per l’esecuzione del tampone nella giornata di domani, dovranno ripresentarsi quando il servizio sarà nuovamente attivo. Ulteriori aggiornamenti – conclude l’ospedale – saranno pubblicati sul sito web www.materolbia.com”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.



Potrebbe interessarti anche...