«Price cap nazionale a 180 euro a Mw»- Corriere.it

Aumentare la capacit delle fonti rinnovabili, ma vendere l’energia prodotta a un prezzo calmierato. Queste le proposte del ministro dell’Ambiente della Sicurezza energetica Gilberto Pichetto Fratin annunciate a margine di un evento a Milano la mattina del 21 novembre, poche ore prima che si riunisca il governo nel Consiglio dei ministri previsto alle 20 e 30. Presenter al Cdm una forma di proposta di price cap nazionale che riguarda il sistema delle rinnovabili pari a 180 euro al megawatt. ha annunciato il ministro a margine dell’evento Direzione Nord. Significa mettere un tetto al prezzo dell’energia da fonti rinnovabili che naturalmente non hanno un onere eccessivo di costo per la produzione. Un tetto in questo caso molto alto, 180 euro al megawatt la proposta elaborata dal Mase, che scatta e determina un prelievo rispetto all’impresa qualora si superi l’importo di 180 euro al megawatt/ora. In realt, una misura simile esiste gi ed il meccanismo di compensazione a due vie, introdotto dal governo Draghi a febbraio 2022, che prevede un prelievo sugli extraprofitti, che scattano quando l’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili ceduta a un prezzo superiore a circa 60 euro al MWh.

Leggi anche:  L’Italia a morsi | Ricetta focaccia di mele genovese

Gas, preoccupa inverno 2023

Sul fronte della sicurezza energetica, quest’inverno non ci sono criticit ma per il prossimo fondamentale avere il nuovo rigassificatore di Piombino. un sacrificio immediato con l’impegno a non farlo durare pi di 2-3 anni perch ci sono le alternative – ha detto il ministro – ma essenziale per l’Italia perch se non abbiamo i 5 miliardi di metri cubi di rigassificazione di Piombino, non facciamo il prossimo inverno. Sul reperimento energetico, infatti, le preoccupazioni sono forti, non tanto per questo inverno che dovremmo riuscire a superare ma sicuramente per il 2023. Il venir meno delle forniture russe – ha aggiunto – vuol dire che durante l’estate dobbiamo costituire le riserve, gli stoccaggi e naturalmente essere pronti per il prossimo inverno.

Le nuove trivelle e il nodo Zaia

Dal punto di vista energetico l’Italia non riuscir ad approvvigionarsi internamente: Da soli a livello interno no, ha risposto alle domande dei cronisti Pichetto Fratin. Noi non abbiamo tutta questa disponibilit, siamo un Paese che solo di gas consuma circa 76 miliardi di metri cubi – ha aggiunto – e finora il prelievo nazionale stato di circa 3 miliardi di metri cubi, ce ne mancano 73. Per questo noi facciamo leva su accordi internazionali che abbiamo raggiunto con Algeria e Paesi del Medio Oriente e naturalmente abbiamo gi una valvola di sfogo nell’aumentare leggermente i prelievi nazionali. Ma il prelievo nazionale ha pi una valenza di prospettiva. Coloro che attiveranno le concessioni nazionali entro un certo limite che molto basso si impegnano a fornire anticipatamente pari quantit di conseguenza significa creare un piccolo fondo di garanzia per il futuro. Sul fronte delle nuove trivelle (qui la mappa) osteggiate dai governatori delle regioni coinvolte, Pichetto Fratin ha detto: Avr un incontro con Zaia e Regione Veneto, credo che siano legittime e naturali le preoccupazioni che esprimono, noi dobbiamo dare il massimo delle garanzie. Le garanzie sono di ordine scientifico, non sono soggettive, ha risposto il ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica alle domande dei giornalisti che chiedevano se riuscir a convincere il presidente della Regione Veneto a utilizzare parte del Polesine per eventuali estrazioni di gas.

Leggi anche:  Storia di una famiglia perbene, il romanzo da cui è tratta la fiction

Rinnovabili, obiettivo 10 nuovi GW all’anno

Sul fronte delle rinnovabili, l’obiettivo aumentare la capacit e la produzione. Il nostro obiettivo superare 10 Gw di nuove rinnovabili installate tutti gli anni, ha annunciato il ministro . Nel 2021 ci siamo fermati a 1,5 Gw, quest’anno dovremmo arrivare a 8 o 9, ma dal 2023 dobbiamo superare i 10 Gw in modo deciso.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  A che ora esce Le Fate Ignoranti su Disney+?

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News