Quali canali non si vedono più dal 20 ottobre: cosa succede con la tv HD

Condividi articolo tramite:

Tv digitale si cambia, con il primo passo verso il nuovo sistema di trasmissione DVB-T2: dal 20 ottobre 2021 alcuni canali non si vedranno più, se  si ha un televisore vecchio che non è compatibile con l’HD. Altre emittenti continueranno, per ora, a trasmettere nel formato a bassa definizione, ma da qui all’anno prossimo ci sarà un secondo passaggio tecnologico per il digitale. Vediamo allora cosa succede dal 20 ottobre e quali canali tv non si vedono più da questa data.

Cosa succede dal 20 ottobre per le tv: per il nuovo digitale terrestre DVB-T2 c’è da aspettare

Prima di tutto va chiarito un punto. Dal 20 ottobre non entra in funzione lo standard di trasmissione della nuova tv digitale, quello per cui serve il decoder DVB-T2, ma alcuni programmi vedranno il passaggio alla trasmissione in HD con il formato di codifica Mpeg4, ossia in alta definizione. Al momento questo cambiamento non è obbligatorio per le emittenti televisive, che perciò possono decidere quali canali portare in HD dal 20 ottobre e quali continuare a trasmettere solo in bassa definizione.

Leggi Anche |  “Tutta un’altra vita”: stasera in tv la commedia con Enrico Brignano protagonista

In questo momento di passaggio, soltanto chi ha un televisore o un decoder molto vecchio, che risale a una decina di anni fa, resterà parzialmente al buio, non potendo più vedere le trasmissioni proposte esclusivamente in HD. Le possibili soluzioni sono due: comprare un decoder di ultima generazione (c’è anche un bonus decoder riservato alle famiglie a basso reddito) oppure cambiare la televisione (in questo caso è previsto il bonus rottamazione tv, senza tetto Isee), così da essere pronti anche al successivo cambiamento delle trasmissioni, previsto nel 2022.

Quali canal tv non si vedono più dal 20 ottobre 2021, con il passaggio all’HD

Ecco quindi cosa succede dal 20 ottobre: alcuni gruppi hanno deciso di trasmettere una parte dei loro canali tv solo in HD, ad esempio Rai e Mediaset, lasciando per ora fuori da questo passaggio quelli più generalisti. Da mercoledì, sugli schermi dei vecchi apparecchi si vedranno ancora Rai 1, Rai 2, Rai 3, Rainews 24 oppure Canale 5, Rete 4 e Italia 1. Per i programmi più settoriali invece bisognerà avere un sistema compatibile con l’alta definizione.

Leggi Anche |  de Magistris, posti letto? Dati non corrispondono ++

Ecco in particolare quali canali non si vedono più dal 20 ottobre, se non si ha una tv HD:

  • Rai – Rai 4, Rai 5, Rai Movie, Rai Yoyo, Rai Sport, Rai Storia, Rai Gulp, Rai Premium e Rai scuola
  • Mediaset – TgCom24, Italia 2, Boing Plus
  • Radio – Radio 105, R101 Tv, Virgin Radio Tv

Qui spieghiamo come verificare se il proprio televisore è HD o compatibile con il futuro standard di trasmissione DVB-T2.

Nuova tv digitale, da quando il passaggio

Il secondo step di questa rivoluzione televisiva scatterà dal 15 novembre 2021, quando in Sardegna sarà attivato il nuovo digitale terrestre DVB-T2, che coesisterà per ora con il vecchio sistema di trasmissione. Progressivamente saranno interessate le altre regioni. In questo periodo per continuare a vedere i canali bisognerà risintonizzare la tv.

Poi nel 2023 ci sarà lo switch off: il segnale del vecchio digitale terrestre sarà spento in favore del nuovo e così dal 1° gennaio 2023 in tutta Italia si potranno continuare a vedere canali e programmi solo tramite decoder o televisori compatibili con lo standard DVB-T2. Qui l’articolo sulla nuova tv digitale: cosa cambia, dove e quando.

Leggi Anche |  Covid, news. Super Green pass, oggi Cdm per obbligo esteso a pubblico e privato. LIVE

Tutti i dettagli sul sito curato dal Ministero per lo Sviluppo economico: www.nuovatvdigitale.mise.gov.it.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Condividi articolo tramite: