Quando il cambio ora legale-solare 2021: si va indietro o avanti?

Condividi articolo tramite:

Addio alla “legale”, per un giorno i dormiglioni saranno contenti con il ritorno dell’ora solare: nell’autunno 2021 il cambio di passo delle lancette arriva più in avanti, per una strana coincidenza sul calendario. Per gli orologi più tecnologici, come quelli del cellulare o del computer, non ci sarà niente da fare perché la modifica avverrà in automatico. Per gli altri bisognerà reimpostare l’orario a mano. Ecco quando si cambia ora, la data e la risposta al dubbio più comune: solare o legale, le lancette vanno avanti o indietro?

Quando il cambio nell’autunno 2021: quale ora, solare o legale?

La data in cui per convenzione si cambia orario in Italia è fissata l’ultima domenica di ottobre, quindi quest’anno il passaggio avverrà domenica 31 ottobre 2021: per una coincidenza, durante la notte di Halloween anche l’orologio farà il suo scherzetto, con il cambio dall’ora legale all’ora solare.

Leggi Anche |  Covid: in Sicilia 1.423 contagi e 34 morti in 24 ore, meno ricoveri

Ecco l’orario esatto: alle 3 di notte, tra sabato 30 e domenica 31 ottobre dovremo mettere mano al display della sveglia, con il ritorno dell’ora solare che ci accompagnerà tra l’autunno, l’inverno e i primi giorni di primavera.

Ora solare-legale 2021, come funziona il cambio: lancette avanti o indietro in autunno?

La buona notizia è che dormiamo un’ora in più. Con il cambio dall’ora legale (quella “estiva”, per intenderci) all’ora solare, tra sabato 30 e domenica 31 ottobre 2021 allo scoccare delle 3.00 di notte le lancette andranno portate alle 2.00: si va un’ora indietro, quindi.

In questo modo ad Halloween i più dormiglioni guadagneranno un’ora di sonno, mentre dalla giornata di Ognissanti i mattinieri vedranno arrivare prima la luce del sole. Per il ritorno dell’ora legale bisognerà aspettare domenica 27 marzo 2022 quando le lancette andranno spostate in avanti di 60 minuti.

Solare e legale: perché si cambia l’ora e da quando

In Italia il cambio tra ora solare e ora legale è in vigore dal 1966, quando questo passaggio è stato stabilito ufficialmente, ma già in precedenza i cittadini del Belpaese, a più riprese, avevano dovuto tirare avanti e indietro le lancette. L’ora legale fu prevista per la prima volta dal Regno d’Italia nel 1916 e reintrodotta per altri 4 anni, poi ancora ricomparve tra il 1940 e il 1948.

Leggi Anche |  Savona, tornano i "Venerdì Scientifici" dei "Giovani per la Scienza"

Il motivo perché ogni anno si cambia, dall’ora solare all’ora legale è legato principalmente a una questione di risparmio energetico: in primavera e in estate con questo passaggio, si ha più luce durante il giorno, spostando l’orario del crepuscolo in avanti. Secondo Terna grazie a questo “trucco” ogni anno si risparmiano 10 miliardi di kWh.

In Italia non sarà abolita (per ora)

Da 3 anni in Europa si discute sull’abolizione dell’ora legale. Il tema è piuttosto dibattuto, perché contrappone i Paesi mediterranei e quelli del Nord Europa. La pandemia ha però congelato la questione.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Leggi Anche |  "L'agenda la detta il virus": così politici e media stanno silenziando il dibattito sul Covid

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Condividi articolo tramite: