Reddito di cittadinanza a rischio entro fine anno

Nel suo programma Fratelli d’Italia ha chiarito che, se vincesse, il Reddito di cittadinanza verrebbe sostituito da altre misure più efficaci.

Giorgia Meloni non ha mai nascosto la sua contrarietà al Reddito di cittadinanza, anzi ha combattuto un’ardua battaglia per ristrutturarlo, se non definitivamente eliminarlo.  E nel caso in cui davvero Fratelli d’Italia vincesse le elezioni assieme alla coalizione di centrodestra, così come i sondaggi per ora prevedono, le sorti della più grande vittoria del Movimento 5 Stelle potrebbero drasticamente cambiare nel giro di poco tempo.

«Sostituzione dell’attuale reddito di cittadinanza con misure più efficaci di inclusione sociale e di politiche attive di formazione e di inserimento nel mondo del lavoro». Lo prevede la bozza del programma del centrodestra, nel punto 9, relativo a «Stato sociale e sostegno ai bisognosi». Tra le proposte anche la «ridefinizione del sistema di ammortizzatori sociali al fine di introdurre sussidi universali, l’innalzamento delle pensioni minime sociali e di invalidità, flessibilità in uscita dal mondo del lavoro e accesso alla pensione, controllo sull’effettiva applicazione degli incentivi all’inserimento dei disabili nel mondo del lavoro, piano straordinario di riqualificazione delle periferie, anche attraverso il rilancio dell’edilizia residenziale pubblica.

Leggi anche:  Green pass falso o di un’altra persona: le sanzioni e cosa si rischia

«Gli eroi del Risorgimento avevano 19 anni, il messaggio deve essere diverso, i giovani vogliono sentirsi dire che potranno avere un lavoro, comprarsi una casa, piuttosto che avere un bonus». Così Giorgia Meloni al Versiliana Festival, ribadendo il suo giudizio negativo sul reddito di cittadinanza. «Basta con questa visione paternalistica, dobbiamo dare ai giovani una vita dignitosa, sono soggetti attivi che vanno coinvolti».

Secondo i dati dell’Inps, tra le misure di politiche attive del lavoro e di contrasto alla povertà il reddito di cittadinanza (rdc) è una delle più popolari e discusse. Istituito con decreto legge nel gennaio 2019 e diventato operativo dal 6 marzo dello stesso anno, così com’è oggi previsto il reddito di cittadinanza è una forma di sostegno economico finalizzato al reinserimento lavorativo e all’inclusione sociale. Viene erogato ai nuclei familiari che ne fanno domanda, trovandosi in determinate condizioni sociali ed economiche. Qualora il nucleo familiare sia composto da uno o più soggetti di età pari o superiore a 67 anni oppure se sono presenti persone di età inferiore in condizione di disabilità grave o non autosufficienti, il reddito di cittadinanza diventa pensione di cittadinanza (pdc).

Leggi anche:  Fairy Tail 100 Years Quest diventerà un anime

La possibilità di accedere a questa forma di sostegno economico è legata alla presenza di diversi requisiti:

  • reddituali: primo fra tutti un isee inferiore a 9.360 euro,
  • patrimoniali: per esempio un patrimonio immobiliare inferiore a 30 mila euro (senza considerare l’abitazione),
  • residenziali: avere la residenza in Italia da almeno 10 anni.

Una volta riconosciuto il diritto alla prestazione, il calcolo dell’importo, che viene erogato tramite accredito su un’apposita carta elettronica (carta reddito di cittadinanza), è basato su un meccanismo che integra il valore del reddito familiare fino a un valore soglia in funzione del numero e tipologia dei componenti. In ogni caso l’importo annuo non può essere inferiore a 480 euro. L’importo massimo annuo erogabile è di 16.560 euro per il reddito di cittadinanza e 18.432 euro per la pensione di cittadinanza.

Leggi anche:  Amici 21 terzo serale anticipazioni e ospiti 2 aprile 2022


Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook