Reddito di cittadinanza è obbligatorio spenderlo tutto, attenzione ai ‘tagli’

Il Reddito di cittadinanza è una misura fondamentale per molte famiglie, ma è obbligatorio spenderlo per intero? Attenzione ai possibili ‘tagli’

La misura del Reddito di cittadinanza è di fondamentale importanza per molte famiglie e questa settimana, per molti percettori, arriverà l’accredito, ma tale importo dovrà essere speso per intero? Attenzione ai possibili ‘tagli’.

Reddito di cittadinanza
Canva

Il reddito di cittadinanza sarà presente sui conti dei percettori in due date distinte. Per quanto concerne il mese di ottobre, infatti, alcuni vedranno la cifra accreditata il quindici mentre altri il ventisette questo perché vi è una distinzione tra accredito speciale e standard.

Quando si parla di RdC speciale ci si riferisce ai pagamenti non ordinario ovvero quelli che non rientrano tra la 2° mensilità e la 18esima. In pratica, i primi accrediti saranno di chi ha presentato richiesta tra agosto e settembre.

Com’è noto, una volta inoltrata la richiesta del Reddito si inizia con le verifiche ovvero: si controlla se il soggetto che ha inviato la domanda rispecchia i requisiti per essere percettore del sussidio. Il reddito sarà poi erogato dopo 1 o 2 mesi dall’invio della richiesta.

Ovviamente, i tempi non sono standard in quanto cambiano in base alle richieste ricevute dagli enti preposti per il controllo dei requisiti.

Leggi anche:  Il disastro dei 5 Stelle in Campania, in 4 anni bruciati i voti di protesta: a settembre il bagno di sangue

Per quanto concerne il rinnovo, invece, questo viene dato dopo 1 anno e mezzo in cui si percepisce il reddito. Vi è poi 1 mese di pausa ed in seguito si può ripresentare la domanda per il sostegno.

Il suddetto mese di pausa è utile a chi procede con i controlli per capire se il soggetto richiedente risulta essere ancora in linea con i requisiti richiesti.

Infine, vi è anche la possibilità di richiedere gli arretrati. Questi spettano a chi non è riuscito a presentare tutta la documentazione in tempo a causa di rallentamenti burocratici.

Per quanto concerne la ricarica standard, questa sarà fatta il ventisette ottobre. Coloro che dovrebbero ricevere l’accredito il quindici del mese, nel mese di ottobre vedranno la ricarica anticipata di 1 giorno dal momento che il 15.10.2022 cade di sabato e in questa giornata Poste Italiane resta aperta soltanto mezza giornata.

Reddito di cittadinanza in arrivo il 14.10: entro quanto va speso?

Come spiegato in precedenza, il RdC è una misura di sostegno data alle famiglie come ausilio per gestire la situazione economica familiare. Tale sostegno si pone lo scopo di reinserire i percettori nel mondo del lavoro cosicché il reddito non risulti essere più necessario.

Leggi anche:  'La Variante Dc', presentato il libro di Gianfranco Rotondi a Pescara

La ricarica corrisposta ogni mese è ovviamente variabile e tale variabilità dipende da molti elementi come i membri della famiglia ed altri.

Dal momento che tale reddito risulta essere variabile in base ai requisiti rispettati, tale misura dovrà essere spesa entro dei limiti mensili altrimenti potrà essere ‘tagliata’.

Se il reddito non risulterà all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale speso per intero, tale ente taglierà dalla ricarica successiva l’importo non speso dal percettore.

Quindi, chi percepisce il reddito durante il mese di ottobre dovrà esaurire il credito entro e non oltre la fine di novembre dell’anno in corso.

Cos’è possibile acquistare?

In molti temono che con l’insediamento del nuovo Governo il RdC possa essere eliminato: qui alcune informazioni in merito.

Com’è sicuramente già noto, con il RdC non è possibile acquistare, infatti, ad esempio sono esclusi beni di lusso come lo champagne ma si può comprare il vino.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia

  1. Telegram – Gruppo
  2. Facebook – Gruppo

Con il sussidio, il percettore può comprare anche giocattoli per bambini oppure prodotti come cellulari, libri e ovviamente farmaci. È possibile pagare le utenze, il mutuo, il carburante per l’automobile ed anche la mensa scolastica. Tra gli acquisti vietati vi sono quelli fatti su siti online. Ovviamente, per avere maggiori informazioni è necessario leggere la legge riguardante il RdC oppure rivolgersi a personale informato.

Leggi anche:  Grillo non concede nessuna deroga: non si può andare oltre i due mandati. Il caso Cancelleri

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News