Reddito di cittadinanza/ La stretta del Governo: ecco cosa non va bene del sussidio

Il reddito di cittadinanza è un sussidio economico ormai ben noto a tutti. Il Governo Draghi però, nonostante non sia così favorevole a questo strumento agevolativo, perché a quanto pare i risultati non sono quelli sperati, avrebbe applicato dei cambiamenti significativi.

Nello specifico, chi non accetterebbe l’offerta di lavoro, riceverebbe una sanzione sull’importo mensile, che graverebbe in modo poco significativo. Forse è questo il problema – secondo molti – che questo cambiamento non sta avendo molti risvolti.

Reddito di cittadinanza: cosa sta succedendo

Sul reddito di cittadinanza sono state applicate delle regolecorrettive” che però, non sembra produrre gli effetti desiderati. Ad esempio, la riduzione della cifra qualora si rifiutasse un lavoro per due volte, o ancora, la possibilità ridotta di accettazione dell’offerta di lavoro.

Leggi anche:  Inps, luglio fitto: dalla Naspi al RdC, tutte le date da non dimenticare

Nello specifico, se prima con lo strumento RDC vi era la possibilità di poter rifiutare fino ad un massimo di tre volte, oggi la stessa opportunità si riduce a due. Queste misure più restrittive, sono come un modo o un input, che ci fanno capire quanto al Governo il Reddito di Cittadinanza inizi a star stretto (economicamente parlando).

D’altronde, soldi e fondi a parte, il problema più grande è che non tutte le città di Italia hanno le stesse potenzialità lavorative come i capoluoghi del Nord Italia, come ad esempio Milano. Immaginiamo ad esempio, le difficoltà delle imprese del Meridione per assumere.

Leggi anche:  Bonus edilizi e di locazione, Gdf sequestra oltre 772 milioni di euro di crediti derivanti da lavori di ristrutturazione mai eseguiti

Non sarà certamente il Reddito di Cittadinanza a facilitare la ricerca di lavoro. Ecco infatti, che nascono anche problemi riguardo all’organizzazione e al sistema di coloro che dovrebbero aiutare i cittadini che percepiscono il sussidio economico, a trovare delle offerte congrue ai loro interessi.

A complicare il sistema di lavoro, è anche l’assenza di una sicurezza. Infatti, molti contratti iniziali sono a tempo determinato o di stage, che se confrontati al tempo (e non è una giustificazione), di percepimento del Reddito di Cittadinanza, non ci sono paragoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Leggi anche:  Dante, Leonardo, Raffaello: la Divina Consonanza di Arte e Poesia

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook