Reddito di Cittadinanza, l’azienda potrà segnalare chi rifiuta offerta di lavoro. Ok del M5S [ESCLUSIVA]

Reddito di Cittadinanza, l’azienda potrà segnalare chi rifiuta offerta di lavoro. Ok del M5S [ESCLUSIVA]

Il 22 giugno scorso durante una interrogazione parlamentare al Ministro del Lavoro Andrea Orlando, ha preso la parola il deputato Paolo Zangrillo. Il politico di Forza Italia nel suo intervento ha anticipato l’arrivo di un emendamento che ha come obiettivo quello di stimolare i percettori del Reddito di Cittadinanza ad accettare le offerte di lavoro. Ma vi è anche un altro obiettivo, non troppo celato, quello di contrastare la prassi dei percettori di Reddito di cittadinanza – denunciata da molte aziende – di dichiararsi disponibili a lavorare in nero, pur di continuare a percepire il sussidio.

Uno degli elementi che da certamente risalto alla notizia è che tale emendamento è firmato anche dal Movimento 5 Stelle, partito che ha fortemente voluto il RdC e continua a difenderlo davanti agli innumerevoli attacchi delle forze politiche.

Ecco le dichiarazioni del deputato Zangrillo:

“nel prossimo decreto-legge Aiuti che discuteremo in Aula sarà presentato un emendamento, a firma anche del MoVimento 5 Stelle, che riconoscerà la facoltà al datore di lavoro di contattare direttamente il percettore di reddito di cittadinanza per offrirgli un posto di lavoro e, nel caso di risposta negativa, di segnalare al centro per l’impiego il rifiuto della proposta congrua. Questo a conferma del fatto che i centri per l’impiego non funzionano, questo a conferma del fatto che la struttura di questo istituto è del tutto inutile rispetto all’obiettivo di favorire l’impiego dei percettori di reddito di cittadinanza”.

Dunque la proposta di modifica alla normativa sul Reddito di Cittadinanza, che a quanto sembra avrà una larghissima maggioranza in Parlamento ed in quel caso è destinata a diventare legge, prevede che il rifiuto di un’offerta di lavoro di un’azienda, da parte dei percettori RdC, è – di fatto – equiparata al rifiuto di un’offerta di lavoro del Centro per l’Impiego. Con conseguente applicazione delle sanzioni previste in questi casi. Ai datori di lavoro verrebbe quindi dato un potere di ”segnalazione” del rifiuto dell’offerta di lavoro, da parte del beneficiario del sussidio. Allargando quindi il controllo sull’uso (e abuso) del RdC.

Leggi anche:  Bonus facciate. Se non possiedi questi documenti devi preoccuparti

Di recente Tuttolavoro24.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google, se vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie seguici su Google News.

Resta connesso con noi. Unisciti alla nostra pagina Telegram cliccando qui. E’ gratis!

Non hai l’APP di Telegram? Scaricala gratuitamente cliccando qui.

Segui la nostra pagina Facebook facendo clic qui.

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi forma, dei contenuti del presente articolo in violazione delle norme sul diritto di autore sarà segnalata all’Agcom per la sua immediata rimozione [Delibera n. 680/13/CONS 12/12/2013].

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Leggi anche:  Il piano di Putin per determinare una carestia globale

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Leggi anche:  Violento, instabile, armato: chi è l'aggressore della line 11 di Rimini