Reddito di cittadinanza, Zingaretti nel Lazio assume 300 navigator. Dal M5s: “Dimettiamoci tutti”

La Regione Lazio guidata da Nicola Zingaretti e con giunta giallorossa formata da Pd e Movimento 5 Stelle, procede spedito nella difesa del reddito di cittadinanza. Mentre, da destra, la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni bombarda la misura-simbolo dei 5 Stelle, la Regione Lazio annuncia un concorso pubblico per titoli ed esami finalizzato all’assunzione di quasi 300 navigator: per la precisione, “numero 295 unità di personale a tempi pieno e indeterminato, con il profilo professionale di Esperto mercato e servizi per il lavoro, categoria D – posizione economica D1, per il potenziamento dei centri per l’impiego e le politiche attive del lavoro”. Magia dell’universo grillino: assumere qualcuno perché provi a trovare lavoro a qualcun altro. 

Leggi anche:  Elezioni, De Raho: 'In politica perché nessun partito parla più delle mafie'

 

 

Video su questo argomento

 

 

La vicenda, peraltro, si inserisce in una querelle, tra Pd e Movimento, che nel Lazio va avanti da settimane. Nessuno, a parole, vuole far saltare l’alleanza strategica ma il riflesso della crisi di governo e della caduta di Mario Draghi si fa sentire. “La norma sull’inceneritore di Roma, inserita dal Pd nel decreto Aiuti e non votata dal Movimento 5 Stelle, è stata una delle cause della crisi che ha portato alla caduta del governo nazionale, ma non quello della Regione Lazio, cioè paradossalmente la regione dove verrà costruito l’inceneritore e dove Pd e M5s governano insieme – fa notare Gabriele Lorenzoni, deputato uscente dei 5 Stelle -. Ora sappiamo ufficialmente che Zingaretti si candida alle politiche nel collegio di Roma, anche contro il M5s, e in quanto capolista sarà sicuramente eletto, quindi si dovrà dimettere da Governatore della Regione. Questo porterà alla caduta della Regione Lazio, ma con calma, nei tempi tecnici stabiliti dalla legge, quindi è probabile che si vada comunque a votare nel 2023″.

Leggi anche:  Life of the Party Una mamma al college film stasera in tv 18 febbraio: cast, trama, streaming

 

 

La truffa clamorosa sul reddito di cittadinanza: quanto prende al mese un rom

 

 

“Dovremmo invece chiedere subito le dimissioni di Zingaretti e uscire dalla Giunta regionale in modo che si vada ad elezioni subito anche nel Lazio – incalza ancora l’onorevole Lorenzoni -. Sarebbe alquanto paradossale per la mia forza politica continuare a sostenere la tesi del M5s solo contro tutti alle elezioni del 25 settembre, con Zingaretti candidato contro il Movimento 5 Stelle, ma con l’alleanza Ps-M5s in Regione Lazio ancora ben salda”.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook