Reddito e Pensione di Cittadinanza, Inps: a giugno 1,15 milioni nuclei beneficiari

Nel mese di giugno 2022, i nuclei beneficiari di Reddito di Cittadinanza (RdC) e Pensione di Cittadinanza (PdC) sono stati 1,15 milioni in totale (1,03 milioni RdC e quasi 120mila PdC), con 2,46 milioni di persone coinvolte (2,32 milioni RdC e 136mila PdC) e un importo medio erogato a livello nazionale di quasi 551 euro (583 euro per il RdC e 275 euro per la PdC). L’importo medio varia sensibilmente con il numero dei componenti il nucleo familiare, e va da un minimo di 452 euro per i nuclei costituiti da una sola persona a un massimo di 738 euro per le famiglie con cinque componenti.

La platea dei percettori di reddito di cittadinanza e di pensione di cittadinanza è composta da 2,14 milioni di cittadini italiani, 227mila cittadini extra comunitari con permesso di soggiorno UE e 87mila cittadini europei. Per i nuclei con presenza di minori (360mila, con 1,3 milioni di persone coinvolte), l’importo medio mensile è di 682 euro, e va da un minimo di 589 euro per i nuclei composti da due persone a 743 euro per quelli composti da cinque persone. I nuclei con presenza di disabili sono quasi 193mila, con quasi 434mila persone coinvolte. L’importo medio è di 486 euro, con un minimo di 377 euro per i nuclei composti da una sola persona a 704 euro per quelli composti da cinque persone.

Leggi anche:  INPS, Corte Conti: nel 2020 ha mitigato rischio povertà

La distribuzione per aree geografiche relativa vede 436mila beneficiari al Nord, 334mila al Centro e quasi 1,7 milioni nell’area Sud e Isole. Le revoche nel periodo gennaio-giugno 2022 hanno riguardato quasi 34mila nuclei e le decadenze sono state oltre 190mila.

Per quanto riguarda gli anni precedenti, dal report trimestrale pubblicato oggi risulta che i nuclei beneficiari di almeno una mensilità di RdC/PdC nell’anno 2019 sono stati 1,1 milioni, per un totale di 2,7 milioni di persone coinvolte; nel 2020 i nuclei sono stati 1,6 milioni, per un totale di 3,7 milioni di persone coinvolte. I numeri sono saliti ulteriormente nel 2021: infatti i nuclei beneficiari di almeno una mensilità sono risultati quasi 1,8 milioni, per un totale di poco meno di 4 milioni di persone coinvolte. Nel primo semestre del 2022 i nuclei beneficiari sono quasi 1,6 milioni e le persone 3,5 milioni.

Leggi anche:  L'inflazione aumenta la povertà. Zuppi: 'Non lasciare indietro nessuno'

L’importo medio mensile erogato è crescente nel tempo: complessivamente è aumentato del 12%, passando da 492 euro erogati nell’anno 2019 a 553 euro erogati nel 2022. Il differenziale assoluto tra Sud/Isole e Nord è stabile e di poco superiore a 100 euro al mese.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Depredavano i camion nelle autostrade di tutta Italia, furti anche a Forlì: sgominata una banda

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook