Nuove regole per le regioni che stanno in zona arancione in Italia

Novità in arrivo, infatti, anche sulla zona arancione, che potrebbe vedere altre regioni cambiare colore e adottare più stringenti regole. Tutto dipenderà dai nuovi dati relativi al monitoraggio, oggi sotto la lente del governo e in grado di ridisegnare la mappa delle regioni italiane alle prese con il contrasto al coronavirus. In bilico per un passaggio dalla ‘nuova normalità’ della zona gialla a quella con restrizioni parziali della zona arancione, secondo il Corsera sarebbero Veneto e Lazio, anche se la regione dove l’indice Rt è inferiore a 1 difficilmente rientrerebbe nella nuova lista. In caso di cambiamento, tuttavia, ecco le regole per le regioni in zone arancioni:

  • Vietato circolare dalle ore 22 alle ore 5 del mattino, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute. Vietati gli spostamenti in entrata e in uscita da una Regione all’altra e da un Comune all’altro, salvo comprovati motivi di lavoro, studio, salute, necessità. Raccomandazione di evitare spostamenti non necessari nel corso della giornata all’interno del proprio Comune.
  • Chiusura di bar e ristoranti, 7 giorni su 7. L’asporto è consentito fino alle ore 22. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno. Chiusura di musei e mostre.
  • Didattica a distanza per le scuole superiori, fatta eccezione per gli studenti con disabilità e in caso di uso di laboratori; didattica in presenza per scuole dell’infanzia, scuole elementari e scuole medie. Chiuse le università, salvo alcune attività per le matricole e per i laboratori.
  • Riduzione fino al 50% per il trasporto pubblico, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico. Sospensione di attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie.
  • Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema. Restano aperti i centri sportivi.

Fonte articolo

Leggi Anche:  Direttore di Radio Maria: "Il Covid è un complotto delle elites per creare il mondo di Satana"

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook
Se invece vuoi ricevere in tempo reale ogni notizia pubblicata attiva le notifiche da qui.