«Ripreso il flusso attraverso l’Austria, soprattutto all’Italia»- Corriere.it

Riprende ad arrivare il gas russo in Italia, dopo lo stop delle forniture comunicato da Gazprom sabato primo ottobre. Lo ha annunciato Gazprom, dicendo che i flussi sono ripresi attraverso l’Austria, soprattutto per l’Italia. Il gruppo energetico guidato da Alexey Miller ha detto che con i clienti italiani (cio l’Eni) stata trovata una soluzione al problema regolatorio con l’Austria. Il problema – aveva spiegato il 3 ottobre il ceo di Eni Descalzi – non di ordine geopolitico ma dovuto al fatto che per il gas portato si dovrebbe dare una garanzia in funzione del passaggio di questo gas al trasportatore che porta il gas dall’Austria all’Italia. Diventa difficile pensare che una societ che vuole pagare in rubli possa mettere delle garanzie in euro per il passaggio. Noi stiamo vedendo come e se possibile subentrare o al trasportatore o a Gazprom. Si parla di 20 milioni di euro di garanzie su miliardi di euro che passano quindi adesso vediamo se riusciamo a subentrare e facciamo questo sforzo. Il gas gi in Austria in questo momento il gas non nelle mani di Gazprom, rimasto in Austria e in Germania. Sto facendo fare una analisi di compliance ed entro questa settimana spero che questo problema possa essere risolto.

Leggi anche:  Amazon Prime Video presenta la UEFA Champions League

Dunque tornano i flussi in entrata al Tarvisio (al confine tra Friuli e Austria) del metano siberiano, che attualmente rappresenta il 10 per cento circa dell’import italiano, mentre fino al 2021 rappresentava il 40 per cento. Forniture che si sono ridotte, ma che sono comunque necessarie per passare l’inverno in sicurezza, come ha spiegato l’amministratore delegato dell’Eni Claudio Descalzi. Gli scenari con zero gas russo sono stati ipotizzati dall’Agenzia internazionale dell’energia. Senza una riduzione della domanda di gas e se la fornitura russa venisse completamente interrotta, gli stoccaggi sarebbero pieni per meno del 20% a febbraio, ipotizzando un alto livello di fornitura di Gnl e vicini al 5% in caso di bassa fornitura di Gnl, avverte l’Aie. Un crollo delle scorte a tali livelli aumenterebbe il rischio di interruzione dell’approvvigionamento in caso di un’ondata di freddo tardivo, sottolinea ancora l’Agenzia. Per scongiurare questo scenario, l’Aie ritiene che l’Europa dovr osservare misure di risparmio cruciali per mantenere le scorte a livelli adeguati fino alla fine della stagione di riscaldamento. Secondo le sue proiezioni, una riduzione invernale della domanda europea di gas di circa il 9% rispetto alla media degli ultimi cinque anni sarebbe necessaria per mantenere questi livelli di stock al di sopra del 25% in caso di minori afflussi di Gnl. Inoltre, la domanda europea di gas dovrebbe diminuire del 13% rispetto alla media quinquennale per mantenere i livelli di stoccaggio al di sopra del 33% in caso di bassi afflussi di Gnl.

Leggi anche:  Ricetta di Cucina Come preparare il cavolfiore in salsa piccante con ingredienti e preparazione.

Il gas russo serve soprattutto in vista dell’aumento dei consumi in inverno e in caso di eventi eccezionali. In caso di eventi di natura estrema supponiamo il sabotaggio al gasdotto russo che viene dall’Ucraina o un inverno estremamente freddo – ha spiegato il ministro per la Transizione energetica – evidente che noi dobbiamo essere pronti a potenziare il piano di risparmi. Abbiamo gi superato il 90% degli stoccaggi e le nuove forniture dall’Algeria sono triplicate.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  The Order: tutte le coppie sul set e nella vita reale!

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News