Risparmiare sul canone col bonus affitto 2022 under 31: ecco cos’è e come funziona

Anche gli affitti stanno subendo un brusco aumento, in particolar modo a causa degli aumenti dei tassi di interesse e delle varie imposte sulla casa, IMU in particolare.

Se non hai avuto modo di accedere al Mutuo Prima Casa Giovani, l’unica speranza per evitare di devolvere quel che resta del tuo reddito è di affidarti al bonus affitto 2022 under 31.

Si tratta di un contributo che può fare davvero la differenza per chi ha un reddito basso e ha deciso solo ora di rendersi indipendente dalla propria famiglia.

Ovviamente, come bonus affitto 2022, non è un rimborso che spetta a tutti gli under 31, ma solo ad alcuni casi, in particolar modo a chi rispetta certi requisiti immobiliari, reddituali e fiscali.

Ma lo vedremo meglio nel corso di questa guida, aggiornata anche alle ultime disposizioni dell’Agenzia delle Entrate.

Bonus affitto 2022 under 31: cos’è e come funziona

Il bonus affitto 2022 under 31 è un’agevolazione fiscale che il Governo Draghi ha voluto disporre per ridurre il peso del canone annuo a tutti coloro che hanno un basso reddito e un’età giovane.

Ci teniamo infatti a precisare che questo è un rimborso fiscale, e non un voucher o un credito generale per scontare l’affitto mensile. Potrai averlo soltanto come credito d’imposta, e solo se lo richiedi presso l’Agenzia delle Entrate, e solo se avrai provveduto a denunciare i tuoi redditi.

Inoltre il rimborso fiscale ha valore soltanto per chi ha già stipulato un canone d’affitto regolare, registrato sempre presso l’Agenzia delle Entrate. Le tipologie di contratto previste sono le stesse che abbiamo trattato nell’articolo in merito a come risparmiare sull’affitto.

Bonus affitto 2022 under 31: chi ha diritto al rimborso

Il bonus affitto 2022 under 31 è previsto esclusivamente a chi ha un’età anagrafica compresa tra i 20 e i 31 anni. Tutti i soggetti che hanno un’età inferiore o superiore, anche se possessori di contratto d’affitto e di Denuncia dei Redditi, non potranno accedere al rimborso.

Inoltre il reddito complessivo denunciato non dovrà essere superiore a 15.493,71 euro lordi, pena l’esclusione anche se si rientra nell’età anagrafica richiesta.

In merito ai limiti d’età vorremmo fare un’ulteriore precisazione. A seguito della circolare n°9 del primo aprile 2022 dell’Agenzia delle Entrate, si potrà richiedere il bonus affitto 2022 soltanto per ogni periodo d’imposta, ma con riferimento anche ai successivi tre periodi.

Leggi anche:  Dovevano trovare lavoro agli altri: ora 107 navigator rischiano di essere disoccupati

A titolo d’esempio, se la stipula del contratto è stata fatta prima del compimento del trentunesimo anno d’età, si potrà beneficiare del rimborso solo per il periodo d’imposta 2022.

Se la stipula del contratto è stata fatta dopo il trentunesimo, non si avrà diritto al rimborso.

Pertanto, fin quando l’intestatario non avrà compiuto i trentun’anni d’età, avrà diritto fino ad un massimo di quattro periodi d’imposta. Si potrà accedere al bonus affitto 2022 anche se, tra coaffittuari, solo uno rispetta i requisiti anagrafici richiesti.

Bonus affitto 2022 under 31: requisiti immobiliari ed eccezioni

Il bonus affitto 2022 under 31 prevede inoltre il rispetto di una serie di requisiti immobiliari, aggiornati secondo l’ultima comunicazione dell’Agenzia delle Entrate.

Il primo requisito è che l’immobile sia adibito a residenza del locatario: non c’è distinzione tra appartamento, casa o stanza. L’importante è che sia a norma a livello catastale, dal momento che il rimborso fiscale non potrà essere richiesto se l’immobile è catalogato al Catasto come:

  • A/1 (abitazioni di tipo signorile),
  • A/8 (abitazioni in villa),
  • A/9 (castello, palazzi con eminenti pregi artistici o storici).

Sono tutte categorie per cui è prevista una particolare disciplina (vd. art. 1571 CC), come nel caso degli edifici appartenenti alla categoria ERP, ovvero l’Edilizia Residenziale Pubblica. Esempi di questo genere di edificio sono le cosiddette case popolari, cioè gli edifici appartenenti agli IACP (Istituto Autonomo Case Popolari).

Anche in questo caso, questi tipi di edifici sono soggetti ad altre normative di tipo regionale.

Oltre a queste, il bonus affitto 2022 non è previsto per gli immobili adibiti per finalità turistiche.

Bonus affitto 2022 under 31: come fare domanda all’Agenzia delle Entrate

Per avere il bonus affitto 2022 under 31 bisognerà fare domanda all’Agenzia delle Entrate, accedendo tramite uno dei vari sistemi di identificazione digitale tutt’ora disponibili (SPID, CIE).

Leggi anche:  Saman Abbas: rimandata la decisione sull’estradizione di zio Danish

La domanda dovrà essere compilata con i seguenti dati:

  • dati personali,
  • tipologia di immobile,
  • contratto d’affitto stipulato,
  • documentazione relativa al reddito.

Entro qualche giorno lavorativo, l‘Agenzia confermerà l’accettazione o il diniego della domanda. Ricordiamo che per la documentazione reddituale servirà la Dichiarazione dei Redditi, ovvero il Modello 730 o il Modello Redditi (ex Unico).

Se non hai ancora provveduto a dichiararlo, puoi farlo tramite pre-compilato, presso il tuo Cassetto Fiscale, o tramite appuntamento presso il CAF o patronato locale.

Avrai tempo fino al 30 settembre 2022 per comunicare la tua Dichiarazione dei Redditi, mentre per il bonus affitto 2022 non è ancora prevista una scadenza.

A fini di sintesi, riassumiamo brevemente tutti i principali requisiti per accedere al bonus affitto 2022:

  • età compresa tra 20 e 31 anni;
  • reddito lordo inferiore a 15.493,71 euro;
  • contratto di locazione regolare, registrato all’Agenzia delle Entrate;
  • alloggio privato diverso dalla casa genitoriale, e che non sia di lusso, appartenente alla categoria ERP, e ad uso turistico.

Bonus affitto 2022 under 31: ecco una simulazione degli importi

Il bonus affitto 2022 under 31 prevede un rimborso fiscale proporzionato al canone d’affitto annuo dichiarato sul contratto.

La percentuale è del 20%, ma è stato posto il limite massimo di rimborso a 2.000 euro.

Anche nel caso in cui dal calcolo della percentuale del 20% risulti un importo superiore a 2.000 euro, non sarà possibile avere un rimborso superiore a tale cifra.

Di contro, è stato disposto come limite minimo la quota forfettaria di 991,60 euro, valida anche per importi inferiori a quanto previsti dal calcolo sopramenzionato.

Ci teniamo a precisare anche che, in caso di coaffittuari, se tutti possono accedere allo stesso bonus, la detrazione sarà suddivisa in base ai cointestatari del contratto di locazione dell’abitazione. 

Per comprendere al meglio gli importi del bonus affitto 2022 under 31, è disponibile una simulazione degli importi, e il rimborso previsto.

Leggi anche:  Approvato il nuovo Bonus Sociale per le bollette: sconti a settembre. A chi spetta

Bonus affitto 2022 under 31 disponibile anche nel proprio Comune: ecco come avere il contributo affitto

Se non riesci ad accedere al bonus affitto 2022 under 31 a causa di uno dei citati limiti d’accesso, potrai richiederlo sottoforma di contributo affitto presso il tuo comune di residenza.

In diversi comuni e province le amministrazioni hanno reso disponibile alcuni bandi per l’assegnazione di contributi affitti, veri e propri sconti sull’affitto mensile, con tanto di versamento IBAN.

A differenza del bonus affitto 2022, questi contributi sono “personalizzati”: ogni comune o provincia decide quali requisiti o limiti per l’accesso.

Se possiamo fare una sintesi del bando tipico per questi contributi affitto, in genere si richiedono documenti come DSU e ISEE, con valori molto bassi (da un minimo di 5.000 ad un massimo di 35.000 euro), più eventuali “titolarità”, come essere percettori del Reddito di Cittadinanza, o di altre forme di assistenza.

Ti consiglio di dare un’occhiata al sito del tuo comune di residenza, per vedere se risultino ad oggi eventuali bandi disponibili.

Per fare domanda, bisognerà inviare la documentazione all’ufficio adibito presso l’amministrazione locale, oppure tramite ufficio del CAF o patronato locale, se autorizzati alla richiesta.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook