Torre Annunziata.  

Scacco ai furbetti del reddito di cittadinanza: la Guardia di finanza ha dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro per oltre mezzo milione di euro nei confronti di 43 persone. Le indagini della Procura di Torre Annunziata hanno scoperchiato quella che per gli inquirenti è una maxi truffa allo Stato.

Il blitz è scattato nei Comuni di Boscoreale, Poggiomarino, Torre del Greco e Vico Equense.

A beneficiare dell’indennità erano in realtà persone che avevano familiari detenuti in carcere.
Le fiamme gialle del comando provinciale di Napoli hanno incrociato i dati con il penitenziario di Poggioreale, riscontrando indebite percezioni del reddito per oltre 520mila euro. Di qui il provvedimento di sequestro disposto dal gip su richiesta della procura oplontina guidata da Nunzio Fragliasso.