Scade il 21 aprile il bando per ricevere dalla Regione fino a 500 euro per ciascun figlio studente con un ISEE 2022 entro questo limite

Il Ministero dell’Istruzione per potenziare il diritto allo studio e ridurre il rischio di dispersione scolastica, dedica da sempre agli studenti e alle loro famiglie, importanti iniziative.

Opportunità disponibili nelle varie Regioni del territorio nazionale e diversificate a seconda delle condizioni economiche dei nuclei familiari e degli studenti stessi.

Sappiamo bene che più crescono i figli e più diventano importanti le loro esigenze anche sotto il profilo economico.

Un costo che dalla nascita sino alla laurea cresce sempre di più

Ad esempio, i genitori con figli che decidono di iniziare il percorso di studi universitari fuori sede, non possono non farsi due conti in tasca.

Le spese che dovranno sostenere queste famiglie sono davvero elevate e riguarderanno non solo le tasse universitarie o quelle dei libri. Ma anche l’affitto di una camera o di una casa con tutto quello che comporta tale scelta.

Leggi anche:  Lorenzo Insigne, chi è il calciatore del Napoli stasera a C’è posta per te

Ma gli studi non costano solo per le famiglie con figli studenti fuori sede, ma anche per quelli che sono in sede e per i pendolari.

Le agevolazioni e gli aiuti previsti per gli studenti sono di vari tipi. Tutti nascono per sostenere gli studenti e le famiglie. Essi si distinguono per i risultati eccellenti ottenuti o per coloro che vivono in condizioni economiche particolari.

Scade il 21 aprile il bando per ricevere dalla Regione fino a 500 euro per ciascun figlio studente con un ISEE 2022 entro questo limite

Quest’oggi con gli Esperti di ProiezionidiBorsa spiegheremo come partecipare all’assegnazione di diverse borse di studio. C’è ad esempio un’opportunità per gli studenti residenti nella Regione Veneto per l’anno scolastico 2021-2022.

Leggi anche:  La Pupa e il Secchione Show, chi sono i finalisti? Ecco tutte le coppie

La Regione Veneto ha deliberato la copertura parziale delle spese di acquisto di libri di testo, soluzioni per la mobilità ed il trasporto e per l’accesso ai servizi culturali con un sostegno economico che va dai 200 ai 500 euro per ciascun figlio studente.

Gli studenti che intendono beneficiare di queste borse di studio, devono rispettare alcuni requisiti.

Devono, infatti, essere iscritti alle scuole scolastiche secondarie di II grado statali e paritarie nonché avere un ISEE 2022 non superiore  ai 15.748,78 euro.

Per cui, si invitano le famiglie con questi determinati requisiti, a presentare la domanda esclusivamente online sul sito www.regione.veneto.it/istruzione/borsedistudio, facendo attenzione alla data ultima utile per la presentazione.

Infatti, scade il 21 aprile il bando per ricevere dalla Regione fino a 500 euro per ciascun figlio studente.

Leggi anche:  Tre cose da sapere sul lavoro dopo Quota 100: casi e FAQ

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte notizie di attualità e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli del giorno da fonti attendibili, così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e sui contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook