Categorie
Attualità

“Se hai questi oggetti sei ricco!”: ecco di cosa si tratta

Condividi Tramite:


In soffitta o in ripostiglio si accatastano oggetti del passato che non utilizziamo più, ma che senza saperlo hanno un valore enorme. Sempre meglio controllare perché se possiedi uno di questi oggetti, sei diventato una persona ricca.

DAL NOSTRO NETWORK:



In una soffitta giacevano tanti vecchi oggetti. Volendo fare un po’ d’ordine e liberarsi degli oggetti inutili, una signora gettò un vecchio computer, oramai inutile e in disuso, insieme con altre cose. Quel computer, trovato da un passante, fu battuto all’asta per ben 400.000 dollari. Era uno dei primi modelli dell’Apple. Non male! Forse anche noi abbiamo da qualche parte della nostra casa, uno degli oggetti di cui parleremo. Di sicuro è meglio non buttarli, potremmo pentircene.

“Se hai questi oggetti sei ricco!”: ecco di cosa si tratta

Non bisogna buttare le cose con facilità. Un libro di preghiera della nonna era protetto da una carta ingiallita che aveva, come unico decoro, un disegno a china che a prima vista sembrava uno stemma. Quella copertina era una lettera, una prima nota di un ordine di spesa dei Reali di Francia, da cui lo stemma della Casa di Orleans. Ora è ben custodito in una biblioteca.

Gli orsacchiotti della Steiff. E’ la ditta che ha inventato gli orsacchiotti. Se ne hai uno in soffitta, potrebbe valere una montagna di soldi. Sappi che le quotazioni variano da 28.000 euro per l’orsacchiotto con la borsa di acqua calda, fino all’orsetto felice venduto a 128.000 euro.

Il videogioco di Super Mario. E’ un videogioco del 1996, MarioKart 64, molto amato in quel periodo, e perciò può essere ancora in qualche ripostiglio. Valore 2.200 euro

Il primo iPhone dell’Apple. E’ l’iPhone di prima generazione, sicuramente qualcuno l’ha conservato per nostalgia. Se non è rotto e funziona ancora, ha una quotazione di 10.000 euro.

Il primo Apple iPod. E’ l’iPod di prima generazione, quella piccola scatoletta con cui si poteva ascoltare musica in MP3. Ora può valere 4.000 euro.

Cartoline d’epoca. Se vi capita di trovarle una vecchia cartolina con o senza francobollo, che indica la spedizione avvenuta, ebbene quella veramente potrebbe valere molto. Una cartolina del 1840 è stata battuta a Londra per quasi 50.000 dollari.



Fonte e diritti articolo

Sei il proprietario di questo articolo e vuoi che venga rimosso? Contattaci sulla nostra Pagina Facebook.

Potrebbe interessarti anche...