Se ti ritrovi questi gioielli sei ricco: ecco quanto valgono

Il concetto di gioiello è notevolmente cambiato dalle prime fasi della storia degli esseri umani: gli archeologi hanno infatti associato questa parola alle primissime capacità manifatturiere delle prime tecniche arcaiche, in grado di sviluppare oggettistica a scopo ornamentale con le cose che madre natura metteva a disposizione. Conchiglie, pietre, ma anche ossa e altre forme di oggetti, tra cui successivamente metalli più o meno rari hanno costituito la “base” per i gioielli primordiali.

Con la scoperta dei metalli preziosi, gli esseri umani hanno immediatamente raffinato in maniera importante le capacità di sviluppare questa forma di arte vera e propria, ed anche la gioielleria moderna, che “nasce” approssimativamente nel 18° secolo, è a sua volta condizionata dalle tendenze artistiche e culturali iniziate nel Rinascimento. Quanto possono valere i gioielli antichi?

Leggi anche:  Dal romanzo di successo, No Exit arriva su Disney+ con Havana Rose Liu

Se ti ritrovi questi gioielli sei ricco: ecco quanto valgono

Rispetto alle monete o al “semplice” metallo prezioso, i gioielli non hanno solitamente un valore “fisso”, in quanto è anche e sopratutto il tipo di lavorazione a condizionarne il valore. Come si fa a riconoscere un gioiello prezioso, provando prima dai tutto a stimarne l’età? Nel corso dei secoli diversi stili artistici hanno condizionato l’operato di chi ha fatto della capacità di sviluppare veri e propri “oggetti d’arte” da metalli e pietre preziose. Solitamente si conferisce uno stile classificato in base al periodo storico di realizzazione: Georgiano (1714-1837), Vittoriano (1837-1901), Belle Epoque (1890-1915), Art Nouveau (1890-1910). Edwardiano (1901-1920), della Art Deco (1920-1935) e Retrò (1935-1940).

Leggi anche:  Sophie Codegoni contro le donne del GFVip6? Intanto finisce nuovamente in nomination

Tra i fattori che più influiscono sul valore ci sono:

La cura nei dettagli, ad esempio nelle finiture (se ad esempio la pietra risulta incollata o incastonata a mano nel gioiello).

  • La qualità e la rarità delle materie prime.
  • L’eventuale marchio e serie presenti.
  • La richiesta sul mercato, che può influire in modo molto importante in fase di vendita.

I gioielli “moderni” non devono essere necessariamente grandi e pesanti, in quanto non solo la semplice “unione dei materiali preziosi” di cui sono composti. Un oggetto per noi poco prezioso può rappresentare una vera rarità per qualcun altro.


Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Otto e Mezzo, “non parli del Grande Fratello?”: Rocco Casalino balbetta, non riesce a rispondere alla Gruber

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook