Se trovi i due euro con l’aquila guadagni tantissimi soldi: ecco quali cercare

L’euro ha avuto fin dal principio un grande “potere” culturale e indubbiamente legato alle nostre abitudini anche perchè il denaro per forza di cose influenza parecchio la nostra vita, quindi quanto accaduto a inizio secolo, ossia la “transazione” da lira ad euro nel caso dell’Italia, processo che è iniziato a inizio 2002 e si è ultimato due mesi dopo. Ogni nazione ha scelto di “personalizzare” ogni lato di tutte le nuove emissioni con delle raffigurazioni proprie e tra quelle più diffuse spicca quella con l’aquila, che è presente sulle monete da uno e due euro della Germania.

Se trovi i due euro con l’aquila guadagni tantissimi soldi: ecco quali cercare

La federazione tedesca ha infatti optato per l’aquila araldica per le proprie emissioni monetarie “maggiori”, trattandosi di un simbolo che fa parte della Germania da diversi secoli. Come tutte le monete da due euro è bimetallica, composta nella parte esterna da una lega di rame-nichel (rame 75% – nichel 25%) mentre l’interna presenza una presenza di nichel-ottone (rame 75% – zinco 20% – nichel 5%).

Leggi anche:  Benzina e Diesel, prezzo sotto i 2 euro prorogato per soli 20 giorni: la nuova scadenza

Il lato con il valore nominale da 2 euro è identico a tutte le monete comunitarie ed è stato solo modificato nel 2006 in parte nella struttura delle nazioni raffigurate, mentre l’aquila rimane la medesima.

Rispetto a quasi tutte le nazioni europee, la Germania sviluppa le proprie emissioni attraverso l’istituzione di varie zecche, disseminate in tutto il paese. Si tratta di emissioni molto frequenti anche in Italia, data l’importanza della Germania dal punto di vista commerciale e politico, ma alcune monete sono più rare di altre, come quelle del 2004, che riportano il segno della Zecca di Stoccarda (F) o il segno della Zecca di Karlsruhe (G).

Leggi anche:  Nel Reatino trovati 119 furbetti del Reddito di cittadinanza

Sono rare perchè hanno fatto parte dei kit divisionali ossia kit specificamente concepiti per i collezionisti quindi non per la circolazione. Il valore minimo per una moneta in buono stato tra quelle sopracitate è di 10 euro ma una in perfetto stato può valere anche 100 euro.

2 euro aquila


Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  'L'unità della nostra coalizione sta nei fatti. Ad una sinistra senza idee rimane la demonizzazione sempre e comunque" - Milano Post

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News