Sileri: ‘Il vaccino salva la vita, politica non confonda le persone o riluttanza giusta’

ROMA – “Quanti di noi qui pensano che il vaccino salvi la vita? Questa è la discussione fondamentale. Se non siamo d’accordo noi qui dentro su questo tema allora questo rende persone confuse. La politica non può discutere su una cosa che è scienza pura, il vaccino salva la vita, punto”. Quindi “discutiamo su tutto il resto, sull’obbligo, ma non sul fatto che il vaccino salvi o non salvi la vita”. Altrimenti, certi atteggiamenti della politica “porteranno a una riluttanza giustificata” perché “se per primi noi non chiariamo qui che il vaccino salva la vita, punto, le persone fuori qui si perdono, ed è comprensibile si perdano”. Così Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Salute, in Aula al Senato nel corso della discussione generale sulla conversione del dl Covid-Green pass.

LEGGI ANCHE: Green pass obbligatorio per tutti i lavoratori, oggi il voto di fiducia. FdI: “Maggioranza spaccata”

“Sul vaccino ho sentito idiozie”, con “numeri confusi in maniera impropria”, dice Sileri, come l’affermazione per cui “ci sono più positivi fra vaccinati che tra i non vaccinati, ma è ovvio se solo 11 milioni sono i non vaccinati e 50 milioni i vaccinati”. Ancora, “che i vaccinati prendono il virus e lo trasmettono è una falsità e una bugia, solo alcuni lo fanno, non la totalità”, ed è “come dire che chiunque guida macchina fa incidente, è una stupidaggine”.

E allora, dice il sottosegretario alla Salute, “chi sta fuori da quest’aula non deve essere fuorviato da cose dette in quest’Aula che sono false”, infatti “i numeri possono essere presentati, ma è come vengono presentati che fa differenza”.

Le teorie stravaganti no vax non possono usare l’eccezione e non la le regola regola e chi è vaccinato ha meno possibilità di prendere il virus, meno possibilità di trasmetterlo, e non serve una laurea in medicina per capire che se hai qualche sintomo e durano di meno contagerai di meno”, prosegue Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Salute.

“In Gran Bretagna se ci sono 60mila contagiati e 85-90 decessi e a gennaio 60mila contagi mille morti, salvo non sia stata la divina provvidenza è stato il vaccino”, aggiunge. Infine, “se confondiamo vaccino con cura allora non ci siamo”, conclude, e “non confondiamo cure con terapia, noi le abbiamo e le usiamo, ma abbiamo qualcosa di molto più efficace che è la vaccinazione”.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook