Smaltimento dei rifiuti e lavori verdi, al summit C40 di Buenos Aires gli impegni per le città del futuro- Corriere.it

Il C40, il summit delle metropoli, quest’anno si svolto a Buenos Aires, in Argentina, dopo uno stop dovuto alla pandemia. Al centro dell’incontro del Cities Climate Leadership Group, che ha coinvolto 97 citt del mondo, l’obiettivo green cities, o meglio, le azioni che capitali e centri possono mettere in pratica per un futuro pi sostenibile. Tra i partecipanti, anche le italiane Milano e Roma. Iniziata il 19 ottobre, chiusa il 21, la convention ha raccolto degli impegni concreti, primi fra tutti quello relativo alla creazione di 50 milioni di “lavori verdi” entro il 2030 e in secondo luogo quello di raggiungere l’obiettivo zero waste per tagliare le emissioni di metano.

L’incontro ha preceduto di due settimane la ventisettesima conferenza delle parti di Sharm el-Sheikh (che si terr dal 6 al 18 novembre). Come emerso dagli interventi, il vecchio detto “think global, act local” non mai stato cos vero: il 70 per cento della popolazione vive nelle citt e per raggiungere l’obiettivo di rimanere al di sotto del grado e mezzo di aumento di temperatura globale entro il 2030, bisogner partire dai grandi centri. Tra i primi ad assumersi l’impegno di creare nuovi posti di lavoro stato il presidente della conferenza di quest’anno, il sindaco di Londra Sadiq Khan. Nonostante la strada per raggiungere questo obiettivo sia molto lunga e non dipenda unicamente dai primi cittadini (quindi il rischio che si tratti solo di un grande annuncio con poca sostanza), i sindaci del C40 si sono impegnati a promuovere la creazione di 50 milioni di posti di lavoro verdi entro il 2030. Investire nei posti di lavoro e nelle competenze del futuro ci aiuter a contrastare le disuguaglianze mentre affrontiamo la crisi climatica. Londra dar l’esempio raddoppiando le dimensioni della nostra economia verde, ha detto Khan, che ha aggiunto: Non c’ tempo da perdere. Il momento migliore per agire sull’occupazione verde era ieri, quello successivo oggi.

Leggi anche:  La ricetta della torta soffice mele e amaretti
Non possibile farcela da soli

All’impegno ha aderito anche l’Italia. Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, che quest’anno ha ricoperto il ruolo di vicepresidente di C40, ha messo in luce come per raggiungere obiettivi tanto ambiziosi, i primi cittadini non possano farcela da soli. La ripresa verde e giusta per la quale le citt globali stanno lottando ha bisogno di lavori verdi e validi, in grado di sostenere i cittadini che devono affrontare la crisi energetica, l’emergenza climatica e l’impatto sociale ed economico della pandemia, ha detto Sala. La ricerca del C40 e l’impegno dei sindaci dimostrano che attraverso un’azione inclusiva per il clima si possono creare pi posti di lavoro rispetto al business as usual, garantendo al contempo un ambiente pi sano, un mercato del lavoro pi equo e migliorando la sostenibilit delle citt. Questo coinvolger anche i governi, le imprese, i sindacati, i giovani e la societ civile.

Risolvere il problema dei rifiuti

Ma per arrivare a creare delle citt che siano davvero pi sostenibili e quindi pi vivibili, l’obiettivo anche quello di ridurre le emissioni causate dai rifiuti. Come? Raccogliendone di pi e meglio, soprattutto l’umido. Infatti, come evidenziano le ricerche dello stesso forum (che citano l’Ipcc): “La riduzione delle emissioni di metano il modo pi rapido per affrontare il riscaldamento globale. Ogni 1 kg di rifiuti alimentari smaltiti nelle discariche non solo inquina il suolo e le acque sotterranee, ma ha lo stesso impatto sul clima di 1 litro di benzina bruciata”. Le emissioni di metano non sono da sottovalutare: il loro contributo al riscaldamento globale 87 volte superiore a quello della CO2 nel breve termine. Nelle citt C40 del Sud globale, dove i rifiuti contribuiscono per la maggior parte alle emissioni municipali, vengono generate pi di 2 milioni di tonnellate di metano all’anno.

Leggi anche:  Nathalie Caldonazzo cerca di emarginare Soleil Sorge? Ecco il video!
Le 13 citt “zero waste”

Sono tredici le citt che si sono impegnate ufficialmente alla riduzione delle loro emissioni di metano attraverso il trattamento di almeno il 30 per cento dei rifiuti organici. Per raggiungere questi obiettivi, i centri urbani possono perseguire una serie di interventi, tra cui lo sviluppo di impianti per il trattamento dell’umido con la creazione di compost come risultato, il miglioramento delle condizioni di lavoro nel settore, l’introduzione di un sistema di riciclaggio, la limitazione degli articoli monouso e l’eliminazione graduale dei materiali non riciclabili.

Chi si gi attivato

Molte tra le metropoli che hanno partecipato al C40, si sono gi attivate, per esempio San Paolo ha introdotto il compostaggio per i mercati ortofrutticoli, con un totale di 7.100 tonnellate di rifiuti organici raccolti e trattati tra gennaio e agosto 2020. Questo ha generato 1.400 tonnellate di compost che stato poi utilizzato come fertilizzante nei parchi comunali. Lagos ha migliorato la raccolta dei rifiuti, reinventando i propri sistemi di smaltimento e incentivando l’imprenditoria sociale. Rio de Janeiro si impegnata per creare pi posti di lavoro nel settore, cos come Accra, che ha formalizzato le posizioni di 850 lavoratori e aumentato la raccolta dei rifiuti del 10 per cento, e ad Addis Abeba, che ha coinvolto le cooperative comunitarie per aumentare la capacit di trattamento dei rifiuti organici e ridurre i rifiuti non raccolti e lo smaltimento.

Leggi anche:  Leonardo, anticipazioni della terza puntata su Rai 1

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News