Sondaggi Snap scongiurati dopo che il partito del primo ministro canadese Justin Trudeau ha sconfitto la mozione alla ricerca di indagini sulla corruzione


La possibilità di elezioni anticipate in Canada è stata scongiurata per la terza volta dalla fine di settembre, poiché il partito liberale al governo ha sconfitto una mozione di opposizione in parlamento che mirava a istituire un comitato speciale della Camera dei comuni per indagare sulla presunta corruzione del governo.

Il primo ministro canadese Justin Trudeau aveva preso la ferma posizione che una simile mozione avrebbe costituito un voto di fiducia e una perdita avrebbe accelerato le elezioni immediate.

Tuttavia, la mozione è stata osteggiata da 180 parlamentari – inclusi il caucus liberale nonché membri del Nuovo Partito Democratico (NDP), Verdi e due indipendenti – con 146 che la sostenevano, che comprendeva i due maggiori gruppi di opposizione, i conservatori e il blocco del Quebec. .

Ha segnato la terza volta che l’NDP è venuto in soccorso del Partito Liberale, votando insieme ad esso su una mozione critica.

La mozione era stata spostata per creare un comitato speciale di 15 membri che avrebbe esaminato, tra le altre cose, la concessione di un contratto da quasi un miliardo di dollari a un ente di beneficenza con stretti legami con il premier Trudeau e la sua famiglia.

Il progetto affidato a WE Charity è stato successivamente annullato dopo che è scoppiata una controversia quando è stato rivelato che la moglie, la madre e il fratello di Trudeau erano stati pagati dall’organizzazione.

Pablo Rodriguez, leader del governo alla Camera, ha accusato l’opposizione di una mossa che avrebbe potuto portare a “paralizzare il governo nel mezzo di una pandemia”.

Parlando ai giornalisti a Ottawa dopo il voto, il leader della Camera dei conservatori Gérard Deltell ha replicato: “Questo è il problema di questa mozione, e quello che vediamo in questo momento è un primo ministro che farà tutto il necessario per indire un’elezione. “

Il leader dell’NDP Jagmeet Singh, nonostante abbia votato con i liberali, ha sollevato la stessa accusa a Trudeau, affermando in una dichiarazione: “Riteniamo che la minaccia di convocare un’elezione su una mozione di opposizione per istituire un comitato sia ridicola e al di fuori del contatto con cosa stanno affrontando i canadesi. Il primo ministro ha sempre il potere di indire un’elezione. È chiaro che vuole un’elezione ora per mantenere il potere, prima che la pandemia peggiori “.

Tuttavia, il partito di Singh è stato oggetto di critiche da parte di altri membri dell’opposizione per essersi schierato con il partito al governo per la terza volta consecutiva, poiché il leader del Bloc Québécois House Alain Therrien ha accusato l’NDP di agire come “il cane da lepre dei liberali”.