Spotify metterà alla prova la possibilità che gli artisti promuovano canzoni che stanno diventando virali

Condividi articolo tramite:


Spotify metterà alla prova lasciando che artisti ed etichette influenzino maggiormente ciò che il suo algoritmo promuove. L’azienda annunciato oggi un nuovo test per tutti gli artisti e le etichette sulla piattaforma in cui possono decidere di promuovere qualsiasi musica per loro importante. Quindi, ad esempio, se Fleetwood Mac volesse promuovere “Dreams” dopo che è diventato virale su TikTok, potrebbero decidere di farlo e l’algoritmo di Spotify prenderebbe in considerazione tale richiesta durante la creazione di una sessione radio o quando un ascoltatore entra in riproduzione automatica. Ovviamente, questo potrebbe applicarsi a qualsiasi canzone, comprese le tracce che potrebbero essere nuove o che gli artisti vogliono dare una spinta promozionale extra.

“Vogliamo essere in grado di fornire strumenti che aiutino i nostri artisti a sfruttare quei momenti, in modo che possano avere un maggiore controllo del loro successo su Spotify e più responsabili della loro carriera”, afferma Charleton Lamb, responsabile del marketing dei prodotti di Spotify.

Leggi Anche |  Psg: colpo di scena sul futuro di Neymar | Mercato

In cambio di questa spinta promozionale extra, Spotify afferma che pagherà agli artisti un “tasso di royalty di registrazione promozionale” inferiore ogni volta che le canzoni vengono riprodotte durante quelle sessioni di riproduzione automatica o radio. Un portavoce non ha voluto dire quanto sia questo tasso perché la funzione è in fase di test, ma ha aggiunto che “l’idea è che i team di artisti siano in grado di guadagnare un ROI positivo utilizzando lo strumento” e che l’azienda “calibrerà per assicurarci che il più ampio gruppo di artisti ed etichette possa avere successo “.

Presumibilmente, questo significa che gli artisti spererebbero che, promuovendo la canzone e subendo una perdita su quelle riproduzioni, avrebbero recuperato le entrate se la canzone prendesse piede e le persone iniziassero a provare direttamente a suonarla da sole. Sebbene Lamb abbia citato “Dreams” come esempio, un caso d’uso potenzialmente migliore è probabilmente una canzone che artisti o etichette pensano possa prendere piede prima che lo faccia già – per esempio, se l’etichetta vede un potenziale virale in una canzone e vuole attirare gli ascoltatori ascoltalo. Allo stesso tempo, tuttavia, Fleetwood Mac e altre star virali della canzone potrebbero promuovere brani che sono già decollati nella speranza di convertire un ascoltatore di TikTok in un ascoltatore di Spotify a tutti gli effetti e potenziale fan.

Leggi Anche |  Ecco i 16 ospedali che saranno privati dei servizi perché si occuperanno solo del Covid

Notizie h24 è un portale gratuito di notizie in tempo reale, lo scopo del sito è quello di raccogliere tutte le notizie più importanti presenti nel web da tutte le fonti e attestate giornalistiche attendibili e verificate, così da poter dare all’utente più informazioni possibili in modo semplice. Notizie h24 si diffida dalle false notizie, qui vengono pubblicate solamente notizie verificate. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell’informazione indicata al termine di ogni notizia.

Vuoi rimanere sempre aggiornato in tempo reale su ogni notizia pubblicata da notizieh24.eu? puoi trovarci su Google News!

Condividi articolo tramite: