Stipendio vigili del fuoco: con il decreto Aiuti bis aumenti in busta paga, ecco per chi

Il decreto Aiuti bis convertito in legge porta una ventata di novità anche per lo stipendio dei vigili del fuoco.

In questi mesi di crisi economica che sembra non voler lasciare tranquilli gli italiani per fortuna arriva una buona notizia per alcuni lavoratori.

stipendio
Canva

Infatti, il decreto Aiuti bis conferma non solo l’aumento degli stipendi dei vigili del fuoco ma anche l’indennità di rischio e l’assegno di specificità. Ma sono tante le novità presenti. Ecco i dettagli.

Stipendio vigili del fuoco: con il decreto Aiuti bis aumenti in busta paga, ecco per chi

Finalmente ci saranno gli aumento nello stipendio dei vigili del fuoco come previsto dagli accordi relativi al triennio 2019/2021, ma stipulati durante gli ultimi mesi del 2022. Aumenti che tengono conto dell’inflazione presente nel triennio considerato.

Leggi anche:  Via al bonus benzina 200 euro: ecco come ottenerlo

Il decreto Aiuti bis stanzia risorse complessive pari a 4,5 miliardi di euro destinato sia al personale direttivo e dirigente sia a quello non direttivo.

Oltre all’aumento dello stipendio che interessa circa 36mila dipendenti, vi sarà anche quello per l’indennità di rischio e dell’assegno di specificità. In questo caso, l’importo varia in base al ruolo, alla responsabilità e all’anzianità di servizio. Altra novità contenuta nel decreto è l’aumento delle risorse per il Fondo di amministrazione del personale non dirigente e non direttivo che vanno dai 453,1 milioni stanziati nel 2022 ai 374,6 milioni di euro per il 2031.

Gli aumenti entreranno in vigore subito e avranno decorrenza giuridica ed economica a partire dal 1° gennaio 2022. Nello specifico, l’incremento dello stipendio è pari a:

  • 153 euro medi lordi mensili per il personale direttivo e dirigente;
  • 117 euro medi lordi mensili per il personale non direttivo e non dirigente.
Leggi anche:  Conte: 'Vogliono lo schema Letta - Meloni per emarginarci dalla campagna elettorale'

Di conseguenza, aumentando gli stipendi, saranno incrementate anche gli importi delle pensioni e riguarderà tutti i dipendenti che hanno lasciato il lavoro nel 2021, ma anche coloro che sono andati in pensione nel 2019 e nel 2020. Quindi, sarà compito dell’INPS ricalcolare i contributi gaia versati e incrementare il cedolino della pensione con gli aumenti retroattivi.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia

  1. Telegram – Gruppo
  2. Facebook – Gruppo

Invece, chi dovrà andare in pensione nel 2022 riceverà un assegno commisurato al tasso dell’inflazione attuale.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Leggi anche:  In Campania cercasi amministrativi, basta diploma, ecco dove…

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News